DCA U00063/2018 aggiornamento della Rete regionale malattie rare

Con il Decreto del Commissario ad Acta n. U00063/2018, firmato il 27/02/2018 dal Presidente Zingaretti e pubblicato sul BURL (n.20, Supplemento n.3 del 08.03.2018), è stata aggiornata la Rete regionale malattie rare anche a seguito dell'inserimento nel DPCM del 12 gennaio 2017 (nuovi LEA) di nuovi codici di esenzione.


Con questo provvedimento la Rete regionale si consolida con la presenza di:


  • N. 16 Istituti di cui 4 Aziende Ospedaliere- Universitarie (Policlinico Umberto I, Sant'Andrea, Policlinico Tor Vergata, Fondazione Policlinico Gemelli), 1 Azienda Ospedaliera (San Camillo-Forlanini), 4 Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS) (Lazzaro Spallanzani, Istituto Tumori e Dermatologico, Istituto Dermopatico Immacolata, Ospedale Pediatrico Bambino Gesù) e 6 Presidi ospedalieri (San Filippo Neri, Oftalmico, Sant'Eugenio-CTO, Sandro Pertini, San Giovanni Calibita–FBF, San Carlo di Nancy, Santa Maria Goretti Latina);
  • N. 89 Centri di riferimento, ciascuno articolato in uno o più Ambulatori;
  • N. 19 Presidi collegati funzionalmente ad un Centro di riferimento;
  • N. 7 Centri della Rete Malattie Emorragiche Congenite già riconosciuti con il Decreto del Commissario ad Acta n. U0057/2010 (Policlinico Umberto I con funzioni di coordinamento e Fondazione Policlinico Gemelli; IRCCS Bambino Gesù; Presidi ospedalieri provinciali di Frosinone, Viterbo, Rieti e Latina)

 

Per tutte le attività di coordinamento regionale dei percorsi assistenziali la Rete si avvale di un referente per ciascuno dei 15 Istituti e di un referente per ciascuna delle 10 Aziende Sanitarie Locali.

 

 

Testo completo del DCA sui nuovi Lea