A ROMA CAPANNELLE TORNA LA “GIORNATA PER LA LIBERTÀ DEI SEMI”: DOMENICA 18 MARZO

15/03/2018 – L’appuntamento si ripete per il sesto anno di fila all’Ippodromo di Capannelle, dalle 9.00 alle 18.00. In programma degustazioni, laboratori e il consueto scambio di semi tra partecipanti.  

Il Mercato Contadino dei Castelli Romani, nella sede di Roma Capannelle, domenica 18 marzo dalle 9.00 alle 18.00, torna a ospitare la sesta edizione della “Giornata per la libertà dei semi”, organizzata dall’organo di gestione del mercato in collaborazione con l’Orto Botanico dell’Università di Roma Tor Vergata, il circuito dei produttori di filiera corta “Coltivendo”, il Parco dell’Appia Antica, il Parco dei Castelli Romani, il festival dei cereali “Cerealia” e la Navdanya International: l’organismo fondato dall’ambientalista indiana Vandana Shiva, che da oltre trent’anni opera su scala globale per la salvaguardia della biodiversità e la difesa dei diritti dei piccoli agricoltori.

La “Giornata per la libertà dei semi” di Roma Capannelle si ispira ad una delle iniziative più importanti della Navdanya International: la campagna internazionale “Seed Freedom”, lanciata nel 2012 per ribadire l’importanza del seme come “bene comune” e componente essenziale per la sovranità alimentare di intere popolazioni.

Alla manifestazione di Roma Capannelle prenderanno parte 80 produttori agricoli laziali, tutti direttamente coinvolti nella realizzazione dell’evento, che dall’alba al tramonto si articolerà in un denso carnet di appuntamenti, composto da degustazioni, laboratori, assaggi di street food contadino e tanta musica popolare.

Cuore dell’iniziativa sono le numerose attività laboratoriali, che si terranno nell’area di mercato per tutto il corso della giornata, dalla mattinata al tramonto:

  • dalle 10.30 alle 12.30 il laboratorio per bambini “Bombe di semi antichi” curato dall’associazione “Quattro Sassi”, incentrato sulle di tecniche coltivazione adottate nell’antichità, da sperimentare in loco e riproporre a casa, con argilla, semi e terriccio;
  • dalle 10.30 alle 15.00 il laboratorio “Pulire senza sporcare si può”, curato dal saponificio artigianale Sapone del Bianconiglio;
  • dalle 10.30 alle 18.00 il laboratorio interdisciplinare “Pupazze di pezza”, tenuto dall’artista Maria Carmela Milano per conto dell’associazione “Progetto Graf per l’infanzia”;
  • alle 11.00 l’incontro-dibattito sulla valorizzazione e la conservazione della biodiversità vegetale italiana, condotto dal dr. Roberto Braglia dell’Orto Botanico dell’Università di Roma Tor Vergata;
  • alle 12.00 il laboratorio gastronomico della food blogger Giovanna Massaro, alias “Lavanda Paperina”, dedicato alla preparazione del “Ricottamisù”, un dolce genuino a base di ricotta di pecora, biscotti artigianali, frutta e marmellate.

Come da tradizione, durante la manifestazione ciascun partecipante potrà scambiare le proprie sementi, oppure partecipare a laboratori e degustazioni.

Maggiori informazioni e il programma generale dell’iniziativa sono disponibili sul sito ufficiale: http://www.mercatocontadino.org

Facebooktwittermail