Sei in: Home \ ambiente \ ingegneria naturalistica

INGEGNERIA NATURALISTICA

La Regione Lazio, per indirizzare i programmi di intervento della difesa del suolo e della bonifica idraulica verso criteri maggiormente rispettosi dell’equilibrio naturale del territorio, ha dato un sostanziale impulso all’adozione ed alla diffusione delle tecniche d'ingegneria naturalistica sul proprio territorio.

La struttura che cura e coordina tutte le azioni in materia di difesa del suolo e di promozione dell’Ingegneria Naturalistica  è la Direzione Risorse Idriche e Difesa del Suolo, che ha promosso iniziative tecniche ed amministrative.

Il punto di partenza è stata l’emanazione della Deliberazione di Giunta Regionale n. 4340 del 28 maggio 1996 che definisce i criteri progettuali per l’attuazione degli interventi in materia di difesa del suolo nel territorio della Regione. Tali criteri, che risultano innovativi per il nostro territorio, si prefiggono l’obiettivo di sviluppare la tutela del paesaggio e dell’ambiente, con particolare riguardo alla rinaturalizzazione degli ambiti fluviali, e considerano principio irrinunciabile il fatto che gli interventi da realizzare determinino il minor impatto ambientale possibile.

Questa prima fase di sperimentazione dell’applicabilità sul territorio laziale è stata supportata da strutture universitarie ed esperti, sono stati monitorati gli interventi per verificarne i risultati sia sotto il profilo tecnico-naturalistico che paesaggistico.

Successivamente le attività si sono rivolte alla divulgazione dei principi, con convegni e pubblicazioni tecniche ed alla formazione, con i seminari nelle scuole e con i cantieri didattici nelle aree protette regionali.

CONTATTI

Area Difesa del suolo e bonifiche