Sei in: Home \ ambiente \ difesa suolo \ difesa suolo \ autorità bacini regionali

Autorità Bacini regionali

La legge n. 183/1989 (Riassetto organizzativo e funzionale della difesa del suolo) ha identificato nel “bacino idrografico” l’ambito territoriale di riferimento della difesa del suolo e suddiviso il territorio italiano in bacini idrografici nazionali, interregionali e regionali.

La Regione, in attuazione della legge 18 maggio 1989, n. 183, ha istituito, con deliberazione della Giunta regionale n. 3734 del 18 maggio 1991, l'Autorità dei bacini regionali disciplinata con la L.R. n.39/1996.

Le funzioni di quest’ultima sono rivolte alle attività di pianificazione e programmazione, nell'ambito dei bacini di rilievo regionale, rivolte in particolare:
  • alla conservazione ed alla difesa del suolo da tutti i fattori negativi naturali ed antropici;
  • al mantenimento ed alla restituzione ai corpi idrici delle caratteristiche qualitative richieste per gli usi programmati;
  • alla tutela delle risorse idriche ed alla loro razionale utilizzazione;
  • alla tutela degli ecosistemi, con particolare riferimento alle zone di interesse naturalistico, ambientale e paesaggistico.
Al fine di governare in maniera uniforme i bacini idrografici di rilievo regionale, indirizza, coordina e controlla le attività conoscitive, di pianificazione, di programmazione e di attuazione degli interventi attraverso:
  • la redazione del progetto del piano dei bacini regionali e dei progetti dei piani stralcio;
  • la definizione e l'aggiornamento del bilancio idrico e l'adozione delle misure per la pianificazione dell'economia idrica, in attuazione dell'articolo 3 della legge 5 gennaio 1994, n. 36;
  • la vigilanza ed il controllo sull'attuazione dei piani;
  • l'effettuazione di studi, indagini e attività conoscitive;
  • il coordinamento della programmazione degli interventi inerenti la difesa del suolo.
Fra le principali attività dell’Autorità dei bacini regionali si menzionano le seguenti:
  • Piano di Assetto Idrogeologico (PAI) - (DCR n.17 del 04/04/2012)
  • Piano di Gestione del Rischio Alluvioni (Direttiva 2007/60/CE – D.Lgs. n.49/2010)

INFORMAZIONI


Si comunica che dal 14/06/2018, a seguito della pubblicazione del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4 aprile 2018 (G.U.  Numero 135 del 13/06/2018), le attività che erano state delegate alla Regione (determinazione n. G04012 del 29/03/2017) sono di competenza dell’Autorità di bacino distrettuale dell’Appennino Centrale.