Sei in: Home \ turismo \ manifestazioni tradizionali

MANIFESTAZIONI TRADIZIONALI

La Regione Lazio, nell’ambito della promozione del turismo locale, approva annualmente, ai sensi della L.R. 26/2007, art. 31, c. 3, un Programma regionale unitario di manifestazioni legate alle tradizioni storiche, artistiche, religiose e popolari, proposte da Comuni, Circoscrizioni e Pro Loco, a seguito di apposito Avviso pubblico.

Tali manifestazioni, diffuse sul territorio laziale, costituiscono aspetti tutt’altro che trascurabili dell’offerta turistica regionale, caratterizzata anche da eventi, sia pure di origine locale, ma in grado di richiamare flussi di visitatori, fornendo ai turisti, che soggiornano nel Lazio, possibili mete alternative agli itinerari consueti. Esse rappresentano, in molti luoghi, appuntamenti fissi per la valorizzazione della storia, dei costumi, delle tradizioni locali e del tessuto sociale del territorio, incentrati su tematiche storiche, popolari, religiose ed enogastronomiche.

 La TABELLA 1 (Programmi delle Manifestazioni legate alle tradizioni storiche, artistiche, religiose e popolari del Lazio, 2008 - 2014) riassume e mette a confronto gli elenchi delle manifestazioni tradizionali, comprese nei Programmi regionali annuali della Regione Lazio dal 2008 a 2014, suddivise per Comuni, Province e anno di riferimento, evidenziandone la ricorrenza nel tempo.

 La TABELLA 2 (Monitoraggio delle Manifestazioni legate alle tradizioni storiche, artistiche, religiose e popolari del Lazio, 2014) riepiloga alcuni dati sulle manifestazioni  tradizionali del Programma regionale 2014, desunti da un apposito Questionario informativo, predisposto dalla Regione e compilato da Comuni, Circoscrizioni e Pro Loco che hanno realizzato le manifestazioni.

Il grafico sottostante rappresenta la distribuzione percentuale delle varie manifestazioni per tipologie e tematiche prevalenti.

 

Le manifestazioni tradizionali, certamente molto sentite e partecipate dalle Comunità locali, attraggono anche numerosi escursionisti  e turisti,  provenienti per lo più da Regioni limitrofe e dalla Capitale.

L’analisi e il confronto dei dati raccolti negli anni attraverso il Questionario evidenziano, tra l’altro, come si siano progressivamente sviluppate ed evolute le modalità di comunicazione e promozione delle manifestazioni tradizionali da parte di Comuni, Circoscrizioni e Pro Loco, sia attraverso l’utilizzo di canali di comunicazione tradizionali (stampa, TV, emittenti radiofoniche, ecc.) che mediante il ricorso alle potenzialità della rete Internet.

Numerose sono ormai le manifestazioni promosse su Siti Internet dedicati oppure attraverso Social Network (principalmente Facebook, ma anche Twitter, YouTube), quali mezzi di comunicazione più diretti e veloci, coinvolgenti ed inclusivi, particolarmente adatti anche a “target” di giovani.

Il materiale audio/video inviato da Comuni, Circoscrizioni e Pro Loco, ammessi a patrocinio oneroso dal 2011 al 2014, è stato raccolto ed archiviato dalla Regione ed è disponibile per la consultazione.

 Agenzia regionale del Turismo - Area Programmazione Turistica e Interventi per le Imprese