Sei in: Home \ turismo \ programma eni-cbcmed 2014/2020 - progetto co-evolve4bg

PROGRAMMA ENI-CBCMED 2014/2020 - PROGETTO Co-Evolve4BG

Dal 18 al 20 settembre si è tenuto a Tunisi l’evento di lancio del progetto Co-Evolve4BG – per lo sviluppo di un turismo costiero e marittimo sostenibile e responsabile – finanziato dal primo bando del programma ENI-CBC-MED



La Regione Lazio è partner del progetto europeo Co-Evolve4BG per lo sviluppo di un turismo costiero e marittimo sostenibile finanziato dal programma ENI-CNC-MED.

ENI-CBC-MED è il più vasto programma di cooperazione transfrontaliera dell’Unione Europea che mette insieme i territori costieri di 14 paesi per conseguire uno sviluppo equo e sostenibile delle rive nord e sud del Mediterraneo. Attraverso i suoi bandi il programma finanzia progetti di cooperazione territoriale per un Mediterraneo più competitivo, sostenibile ed inclusivo.

Co-Evolve4BG intende trasferire i risultati del progetto Interreg Europe Co-evolve alle regioni del Mediterraneo Orientale e Meridionale e nasce anch’esso dall’esigenza di far fronte alla crescita incontrollata del turismo nel Mediterraneo, in particolare nelle zone costiere, e agli effetti dei cambiamenti climatici che producono un impatto negativo sui paesaggi naturali, sulla conservazione delle specie e sull’utilizzo delle risorse naturali, con un aumento della produzione di rifiuti e dell’inquinamento.

In questo contesto, il progetto mira ad analizzare e promuovere la co-evoluzione delle attività umane e degli ecosistemi naturali nelle zone turistiche costiere, puntando allo sviluppo sostenibile delle attività turistiche basato sui principi della gestione integrata delle zone costiere (ICZM) e della Pianificazione dello spazio marittimo (PSM), promuovendo allo stesso tempo la Crescita Blu nel Mediterraneo.

Sono previste le seguenti attività:

-          analisi delle minacce e dei punti di forza per lo sviluppo di un turismo sostenibile su scala Mediterranea;

-          messa a punto di uno strumento di misurazione del livello di sostenibilità del turismo;

-          sessioni di formazione degli operatori e degli attori locali coinvolti nelle azioni pilota;

-          azioni pilota per lo sviluppo del turismo sostenibile nelle sette aree individuate.

L'analisi e le azioni dimostrative previste miglioreranno lo sviluppo sostenibile del turismo costiero e marittimo sfruttando appieno il potenziale dell'economia blu, promuovendo la creazione di opportunità commerciali e di lavoro nel campo dei servizi orientati agli ecosistemi, del turismo costiero e marittimo, della gestione costiera e dell’adattamento ai cambiamenti climatici.

Il progetto sarà realizzato in cinque paesi del Mediterraneo (Tunisia, Italia, Grecia, Spagna, Libano) con un particolare focus in sette aree pilota dove verranno realizzate una serie azioni per sperimentare soluzioni innovative per misurare il grado di sostenibilità del turismo in relazione alle specificità locali.

Le attività saranno il risultato di un percorso condiviso da tutti gli attori del territorio: pubbliche amministrazioni, tour operator, imprenditori turistici, associazioni ambientaliste e dei consumatori, sindacati e residenti.

Per il Lazio è stata individuata l’area del Parco Nazionale e Riserva della Biosfera del Circeo.

I nove partner di progetto, sono: l’Istituto Nazionale di Scienze e Tecnologie marine della Tunisia come capofila; la Regione Lazio; la Regione della Macedonia Orientale e della Tracia; l’Università di Murcia; Valenciaport – fondazione per la ricerca la promozione e gli studi commerciali della Regione di Valencia; l’Agenzia Nazionale per la Protezione dell’Ambiente della Tunisia; il Ministero dei Lavori pubblici e dei Trasporti del Libano; la ONG Al Midan  del Libano; la ONG Amway del Libano.

Durata del progetto: dal 1 settembre 2019 al 31 agosto 2022

Budget assegnato alla Regione Lazio:  € 318.864  su un totale di € 2.9 milioni