Sei in: Home \ turismo \ contributi \ contributi \ pro loco

Pro Loco

La Regione Lazio, ai fini della valorizzazione del territorio e della promozione del turismo locale, concede contributi sotto forma di “patrocinio oneroso” per la realizzazione di manifestazioni legate alle tradizioni storiche, artistiche, religiose e popolari, nel quadro di un programma unitario regionale, ai sensi della Legge Regionale n. 26 del 28/12/2007, art. 31, comma 3.

Le modalità di accesso al patrocinio oneroso sono stabilite mediante un Avviso reso pubblico - di norma entro il mese di settembre di ogni anno, sul Portale istituzionale e sul Bollettino Ufficiale telematico della Regione Lazio - al quale possono presentare domanda, entro il 31 ottobre dell’anno precedente a quello di realizzazione della manifestazione, i Comuni, le Circoscrizioni di decentramento comunale o i Municipi (ove istituiti) e le Associazioni Pro Loco.

La denominazione di “Pro Loco” è riservata esclusivamente alle associazioni iscritte all’Elenco regionale delle Associazioni Pro Loco del Lazio; l’iscrizione all'Elenco regionale costituisce la condizione per poter accedere ai contributi regionali (Legge Regionale n. 13/2007, art. 15, commi 5-7).

Il patrocinio oneroso, quale sostegno della Regione alla realizzazione delle manifestazioni tradizionali, è attribuito con Decreto del Presidente della Regione, previa approvazione dell’elenco delle manifestazioni ammesse a contributo, con Deliberazione di Giunta Regionale, sentito il parere della Commissione consiliare competente.

Il contributo, concesso nel limite massimo di euro 25.000,00 ed erogato fino a concorrenza delle spese effettivamente sostenute e rendicontate a consuntivo, comporta l’obbligo da parte del beneficiario di apporre il “logo” della Regione Lazio su tutto il materiale di comunicazione e promozione dell’iniziativa.