Sei in: Home \ la giunta regionale \ ravera
    assessore ravera
    LIDIA RAVERA
    Assessore alla Cultura e Politiche Giovanili
    Il primo progetto del cantiere cultura è pagare i conti. Banalmente. Prioritariamente.

    Gestire del denaro pubblico per il bene comune  è una responsabilità enorme.

    Ho sempre creduto e sostenuto che la società civile, questa garbata astrazione che rimanda a donne e uomini benedetti da una vita normale, deve partecipare alla politica. Gestire poteri. Governare territori. Misurarsi con la vischiosità del reale, con la lingua opaca della burocrazia. E venirne fuori, con progetti chiari, condivisibili. Da comunicare.

    Ci proverò, ci sto già provando.

    Penso che devi trattare il "bene culturale" come  se fosse un cosa tua, se una cosa è tua, te  ne prendi cura. La valorizzi, la vivi, la mostri con orgoglio. Non la svendi. Non la trascuri. Non la lasci cadere a pezzi.

    Principi astratti? Il secondo progetto del cantiere cultura è concretizzarli.

    In questi pochi mesi, grazie alla collaborazione del Presidente e dell'assessore allo sviluppo economico Guido Fabiani e dell'assessora al Bilancio Alessandra Sartore, sono state – come si suol dire – trovate le risorse per digitalizzare le sale cinematografiche del Lazio, altrimenti a rischio chiusura. È stata scongiurata la cancellazione della stagione estiva  messa a repentaglio da quasi due milioni e mezzo di debiti. Da Rieti, a Vulci, sono stati previsti arte, spettacolo e cultura con la massima diffusione possibile: da giovani attori attrici e performer e danzatori e registi che invaderanno pacificamente e creativamente il territorio per una settimana di spettacoli dal vivo, a concerti, teatro per i bambini, campus di musica classica...

    Abbiamo realizzato un evento a Villa Adriana, come promessa di ripresa: Vinicio Capossela, con il suo nuovo spettacolo in anteprima "Il carnevale degli animali". L’estate prossima il FestiVAl Internazionale interrotto dal 2012 sarà di nuovo in scena.

    Stiamo per ri-finanziare le biblioteche e i piccoli musei e archivi, anch'essi a rischio disastro per mancanza di fondi.

    È quasi pronta una nuova legge sullo Spettacolo dal vivo, quella che ho trovato era una "legge ponte" vecchia di 35 anni. Così la nuova legge sul cinema, che rispecchia criteri di snellimento, apertura, sostegno ai più deboli, a chi si muove fuori dal mercato, puntualità nell'erogazione, efficienza e trasparenza.

    (facile dirlo? Si può anche farlo)

    Alla delega alla cultura si accompagna quella alle politiche giovanili. Lontano da me considerarlo un impegno minore. Una regione che non investe nei suoi giovani è senza futuro. Voglio costruire opportunità concrete per giovani donne e giovani uomini. Ridistribuire occasioni di sviluppo culturale, economico e sociale per promuovere i talenti in maniera democratica. I migliori talenti, non i soliti noti.

    Alla fine della primavera è stato pubblicato il Bando per il sostegno alle Comunità Giovanili. Il primo di una serie, spero lunga. È già in cantiere il Bando delle idee che sarà presentato in autunno. Prima dell’estate sarà inaugurata la nuova Officina dell’Arte e dei Mestieri di Canino che in questi mesi abbiamo accompagnato al traguardo finale. Altre ne seguiranno prima della fine dell’anno. È solo l’inizio.

    Poi verrà tutto il resto: finanziamenti mirati al fare, senza condizionamenti. Anagrafe dei gruppi spontanei, spazio e possibilità di misurarsi con il reale, incentivare la creatività diffusa, offrendo occasioni. Bandi cristallini. Decentramento e sostegno alle province, ai paesi. Valorizzazione, finalmente, della cultura. Come piacere, come diritto, come bene comune.
    assessore ravera
    LIDIA RAVERA
    Assessore alla Cultura e Politiche Giovanili
    Scrittrice, giornalista italiana ha pubblicato 29 libri, per lo più romanzi, e collaborato a 66 sceneggiature per il cinema e per alcune serie televisive della RAI.

    Dopo gli studi, compiuti al liceo classico Vincenzo Gioberti, raggiunge la notorietà nel 1976 con il romanzo 'Porci con le ali', scritto a quattro mani insieme a Marco Lombardo Radice (con lo pseudonimo di "Antonia").

    In seguito scrive diversi romanzi e saggi. 'Le seduzioni dell'inverno' è stato finalista al Premio Strega 2008. L'ultimo, pubblicato con Bompiani, è 'Piangi Pure'.

    Collabora con Micromega e Il Fatto Quotidiano.

    PER IL TERZO ANNO LA REGIONE LAZIO E' A PIU' LIBRI PIU' LIBERI

    più_libri_più_liberi
    17/11/2015 - Dal 4 all’8 dicembre 2015 torna Più Libri più Liberi, fiera della piccola e media editoria giunta alla sua 14° edizione. Anche quest’anno la Regione Lazio, Assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili e Assessorato alla Sviluppo economico e Attività produttive, sostiene la Fiera e partecipa con un programma di iniziative ed eventi anche nei giorni che precedono la fiera.

    A partire dalla metà di novembre e fino all’inizio di dicembre, in collaborazione con i Piccoli Maestri, la Regione lancia il progetto Leggere è un grande classico: scrittrici e scrittori italiani porteranno in numerose biblioteche del Lazio grandi opere della letteratura mondiale, che saranno presentate e raccontate agli studenti delle scuole medie e superiori. Sempre a fine novembre, torna Più libri più idee, un ciclo di appuntamenti dedicati al lavoro editoriale che coinvolge le maggiori università romane e laziali.

    Durante tutto il periodo di svolgimento della fiera, l’Assessore Lidia Ravera incontrerà giornalisti, scrittori, intellettuali e attori per discutere di cultura, editoria e politiche culturali.

    Si inizia il 6 dicembre alle ore 15.00 in sala Smeraldo con Elena Stancanelli, fondatrice e animatrice dei Piccoli Maestri, e Carola Susani, che racconteranno come si legge e ci si appassiona a un grande classico della letteratura.

    Il 7 dicembre alle ore 12.00 in sala Diamante verrà presentato il progetto Liber liberanti, vincitore del bando Io Leggo, realizzato con le detenute del carcere di Rebibbia e Cassino. Racconteranno l’esperienza la direttrice artistica Francesca Rotolo insieme alla giornalista di Repubblica Marta Rizzo e Massimo De Pascalis, vice-capo Dipartimento Amministrazione Penitenziaria. Lella Costa leggerà le fiabe e le favole dal carcere, accompagnata da Renee Garaventa (voce narrante e chitarra), ex detenuta presso il carcere femminile di Rebibbia.

    Alle ore 15.00 in sala Rubino si terrà un incontro in memoria di Khaled al-Asaad, direttore del sito archeologico di Palmira, uno dei principali siti del Medio Oriente e patrimonio mondiale UNESCO, barbaramente assassinato dai miliziani dell’ISIS per aver cercato di salvare il patrimonio archeologico della città antica, al quale i musei civici del Lazio hanno già dedicato molte iniziative. Parteciperanno l’inviata di Repubblica Francesca Caferri, l’archeologa esperta di archeologia delle province romane Emanuela Borgia, la direttrice del Museo Civico di Valmontone, Monica Di Gregorio.

    Interverrà il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

    L’8 dicembre alle ore 12.00 in sala Diamante uno dei temi più discussi dell’editoria italiana: la fusione tra Mondadori e Rizzoli, al centro di un dibattito tra Ginevra Bompiani, Giancarlo De Cataldo, Andrea Palombi.  

    Per cinque giorni, inoltre, lo stand della Regione Lazio ospiterà quotidianamente incontri con le associazioni vincitrici del bando Io leggo 2014 e gli Istituti Culturali del territorio che illustreranno le loro attività e promuoveranno le loro iniziative con il pubblico della fiera.

     
     
    assessore ravera
    LIDIA RAVERA
    Assessore alla Cultura e Politiche Giovanili
    Segreteria Assessore alla Cultura e Politiche Giovanili
    Via Rosa Raimondi Garibaldi, 7 - 00145
    Tel. 0651684908

    Mail: cultura@regione.lazio.it 

    Direzione Regionale Cultura e Politiche Giovanili
    Via Rosa Raimondi Garibaldi, 7 - 00145

    Mail: lravera@regione.lazio.it
     

    PRIMO PIANO

    RECENTI

    Pagina 1 di 11

       

    RICERCA

    IN EVIDENZA

    avviso pubblico residenzelive in lazioBANDO_CINEMA_BENEFICIARIbando_cinema_proroga