TERREMOTO E INTERVENTI PER GLI ANIMALI D’AFFEZIONE

Nel terremoto del 24 agosto molti animali d’affezione sono stati separati dai loro proprietari e molti gatti liberi si sono ritrovati tra i rischi delle macerie senza avere più che li accudiva.

La Regione Lazio ha pubblicato questa pagina web per favorire il ricongiungimento degli animali dispersi con i proprietari, accogliendo la richiesta dei volontari che dal primo momento operano sui luoghi del sisma e del Gruppo Matching pets attivo sulla rete.
In questa pagina sono pubblicate:

  • le foto degli animali che i proprietari stanno cercando
  • le foto degli animali ritrovati a cui è stata data una nuova sistemazione
  • gli animali del canile di Rieti.

In fondo alla pagina tutti i riferimenti per richiedere la pubblicazione di foto e per fornire segnalazioni sugli animali avvistati o riconosciuti.

Questa collaborazione tra Istituzioni e volontariato si è ulteriormente sviluppata e dopo un incontro organizzativo tenutosi a Rieti il 9 novembre, è stato avviato un modello di cooperazione che ha coinvolto: Regione (Direzione Salute e politiche sociali), ASL di Rieti, Gruppo Carabinieri Forestale di Rieti, le Associazioni Animalisti italiani, Il Guardiano dell’ombra, LAV, Lega Nazionale Difesa del cane, OIPA, WWF. In corso d’opera si è aggiunto il contributo dell’Ordine dei medici veterinari di Rieti che ha dato la disponibilità dei propri iscritti a titolo volontario per gli interventi sul territorio. Due i principi che hanno guidato l’azione della Regione: salvare gli animali e mantenerli legati al proprio habitat. Per questo si è scelto un percorso più faticoso, ma più rispettoso delle richieste della Comunità locale. Ogni gatto o cane recuperato dai volontari è stato microchippato, identificato come appartenente al Comune e affidato a privati o associazioni con domicili perfettamente tracciati. Gli animali, intestati al sindaco, potranno sempre essere riportati ai loro luoghi quando qualcuno potrà accudirli. Per altri potrà essere intrapresa la strada dell’adozione. È importante che la messa in sicurezza degli animali non sia percepita come una indebita e violenta sottrazione degli animali alla loro comunità. In ogni caso, è vietato per legge prelevare cani vaganti senza informare le autorità e la ASL che provvedono ad identificare il cane e tracciarne l’affidamento; così come la L.R. 34/1997 vieta lo spostamento dei gatti dal loro habitat (art. 11). Dove questo si è reso necessario per le condizioni degli animali o per i rischi connessi all’ambiente trasformato dal sisma, i soccorritori hanno sempre tracciato gli spostamenti per consentire una successiva re-immissione sul territorio o la regolare adozione. Contemporaneamente le squadre dei volontari, suddivise per aree, verificano i casi in cui gli animali possono rimanere sul territorio, perché lontani dalle aree a rischio e regolarmente accuditi da abitanti del posto o volontari. In questi casi, si prelevano solo gli animali più piccoli o debilitati. Sono distribuite anche le scorte di cibo acquisite con le donazioni.

La suddivisione per frazioni risponde alla logica di una programmazione efficiente degli interventi che evita sovrapposizioni o che rimangano scoperti alcuni territori. Sono sempre concordate diverse modalità organizzative quando sia necessario intervenire tempestivamente con maggiori forze in campo. Questa la ripartizione concordata:

ANIMALISTI ITALIANI: Amatrice, Colli, Configno, Moletano, Musicchio, Nommisci, Poggio Castellano, Ponte a tre occhi, Prato, Preta, Retrosi, San Lorenzo a Pinaco, Santa Giusta, Villa S. Cipriano, Voceto

IL GUARDIANO DELL’OMBRA: Casale, Colle Troio, Conche, Cossito, Crognale, Faizzone, Filetta, Petrana, Rio, Rocchetta, Saletta, Sant’Angelo, Sommati, Villa San Lorenzo a Flaviano, Illica

LEGA DEL CANE: Bagnolo, Colle Gentilesco, Forcelle, Pasciano, Torrita, Accumoli, Cassino, Cesaventre, Colleposta, Collespada, Fonte del campo, Grisciano, Libertino, Macchia, Mole, S. Giovanni, Terracino, Villanova

LAV: Collalto, Collemoresco, Pinaco Arafranca, S. Benedetto, S. Capone, S. Giorgio, S. Tommaso

OIPA: Capricchia, Cornelle di Sopra e di Sotto, Domo, Poggio Casoli, Roccasalli, Tino

WWF: Bagnolo, Casale Nibbi, Casali della Meta di Sopra, Collalto, Collecreta, Cornillo Nuovo, Fiumata-Fiumatella, Moletano, Prato, Retrosi, Scai, Torrita, Torritella, Varoni, Voceto, Grisciano, Poggio Casoli.

La collaborazione stretta e diretta delle Associazioni sopra indicate con la ASL e con la Regione ha in più occasioni consentito di operare in situazioni di emergenza e di prelevare cani in pericolo, ma senza trasgredire le norme, assicurando la tracciabilità immediata di tutti gli animali soccorsi e l’attivazione immediata della ricerca sul posto e tramite il portale regionale degli eventuali proprietari. Il contatto diretto e continuo con le popolazioni locali e il riferimento dato al pubblico anche degli uffici regionali e della ASL consentono di raccogliere le segnalazioni e organizzare interventi mirati.

CONTATTI

ASL di Rieti

Regione Lazio 

Per le adozioni al canile di Rieti: Associazione “Amici di Fiocco” all’indirizzo amicidifiocco@gmail.com o al telefono 346 1840786.

 

NEWS

Programma di sterilizzazioni gratuite

Dal 20 febbraio al 5 marzo, sotto il coordinamento della Regione Lazio e la vigilanza della ASL di Rieti, saranno a disposizione degli abitanti di Accumoli, Amatrice e Cittareale ambulanze veterinarie per interventi di sterilizzazione di gatti, sia liberi e di proprietà, totalmente gratuiti. Le ambulanze sono messe a disposizione dalla L.A.V. e saranno impegnati veterinari volontari delle Associazioni, Ordine veterinari e ASL. Collaborano per il recupero e l’assistenza degli animali liberi sul territorio, oltre la LAV, le associazioni Animalisti Italiani, OIPA, Il guardiano dell’ombra, WWF, Lega nazionale Difesa del cane. Per prenotarsi telefonare al numero LAV Area animali familiari 328 3746278.

Le ambulanze saranno collocate nel terreno messo a disposizione dal Comune di Cittareale, in Località Pallottini, S.P.Umbra, accanto ai Vigili del Fuoco.

Sarà effettuata anche una distribuzione straordinaria di cibo e attrezzature donate da tutta Italia per cani e gatti.

Per sterilizzazione e microchip gratuiti di cani dei Comuni terremotati contattare l’ASL di Rieti (0746 201704).

Ritrovati

Flickr Album Gallery Powered By: WP Frank

Smarriti

Flickr Album Gallery Powered By: WP Frank

Canile Di Rieti

Flickr Album Gallery Powered By: WP Frank