Nuove modalità per l’assegnazione

Le Associazioni senza scopo di lucro possono fare richiesta di assegnazione delle case cantoniere secondo le linee guida, approvate con DGR 540/2016, liberamente scaricabili dal sito istituzionali nella sezione “demanio e patrimonio”.

L’elenco delle case cantoniere è reso disponibile sulla stessa piattaforma informatica è sarà aggiornato in relazione alle nuove disponibilità intervenute ovvero alle esclusioni derivanti dalle assegnazioni effettuate oppure richieste pervenute da parte dei soggetti giuridici con diritto di preferenza (art. 8 comma 9 delle linee guida).

I plichi contenenti la documentazione richiesta dall’art.  8 comma 1 delle linee guida dovranno pervenire:

1) a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno del servizio postale;

2) a mezzo consegna a mano del plico all’Ufficio corrispondenza della Regione Lazio, sito in Roma, Via Rosa Raimondi Garibaldi 7 – pal. B durante le ore di apertura al pubblico, dal lunedì al venerdì 8.30-13.00 / 14.30-17.00;

3) mediante Posta Elettronica Certificata (PEC), intestata all’istante, al seguente indirizzo e-mail: bilancio@regione.lazio.legalmail.it.

Le istanze possono essere predisposte secondo la modulistica disponibile sul sito.

E’ possibile richiedere ulteriori informazioni contattando il geom. Umberto Matronola tel. 0651683126, e-mail umatronola@regione.lazio.it.

Ai sensi dell’art. 8 comma 1 ultimo capoverso delle linee guida, gli interessati possono richiedere, alla direzione competente in materia di demanio e patrimonio, di effettuare un sopralluogo presso l’immobile d’interesse.

Il programma dei sopralluoghi sugli immobili oggetto di richiesta di sopralluogo, sarà reso noto mediante pubblicazione sul sito istituzionale sezione “demanio e patrimonio”. Il calendario dei sopralluoghi sarà aggiornato e integrato solo qualora pervengano richieste di sopralluogo su nuovi immobili.

Le istruttorie delle domande pervenute, saranno effettuate ai sensi dell’art. 8 delle linee guida e le assegnazioni avverranno previa procedura di pubblicazione prevista dall’art. 8 comma 1.

Le stesse modalità di assegnazione e gestione del procedimento amministrativo valgono anche per la concessione o la locazione di immobili a canoni ricognitori diversi dalle case cantoniere e ricompresi nelle fattispecie previste dall’art. 1 delle Linee guida.