Castel di Guido guarda al futuro

CASTEL DI GUIDO GUARDA AL FUTURO. IL 21 NOVEMBRE PRESENTAZIONE DELLE LINEE GUIDA DEL BANDO DI VALORIZZAZIONE

Il 21 novembre, proseguendo il lavoro di concertazione e partecipazione “Castel di Guido guarda al futuro” partito nell’aprile scorso, la Regione Lazio presenta ai rappresentanti dei comitati, delle associazioni e ai diversi soggetti interessati, le linee guida del bando pubblico di valorizzazione della Tenuta.

L’incontro si svolgerà nella Sala Mechelli del Consiglio regionale del Lazio alle ore 11,30.

 

Storia

Castel di Guido, importante tenuta dell’agro romano di oltre 2000 ettari, ricade all’interno della Riserva Statale del Litorale Romano ed ha un notevole interesse ambientale e produttivo. Qui si pratica la coltivazione biologica di cereali (grano, orzo, farro ecc.) e di colture foraggere, l’allevamento di bovini maremmani e la produzione di carni DOP di vitellone della Maremma; produce latte bio, miele ed olio.

Questo luogo bellissimo e quasi sconosciuto è a pochi chilometri da San Pietro. Si arriva percorrendo la Via Aurelia  in un lembo estremo a nord di Roma, l’ultimo altopiano prima di Fregene.

Castel di Guido ha un meraviglioso passato che deve essere valorizzato: qui si trovano le ville romane delle Colonnacce e Olivella e la Torre ed il Casale della Bottaccia (in attesa di restauro). Una vasta area –  250 ettari – della Tenuta è adibita ad Oasi naturalistica gestita dalla Lipu dove sono presenti cinghiali, volpi, tassi, istrici, lepri, faine tra i mammiferi, la Testuggine di Hermann tra i rettili.

Per non disperdere questo enorme patrimonio del nostro territorio, la Regione Lazio ha previsto un progetto di valorizzazione insieme all’Agenzia Regionale per lo sviluppo e l’innovazione dell’agricoltura del Lazio, l’Università della Tuscia e al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, finalizzato, tra l’altro, alla redazione di una bozza di bando pubblico.

Registrazione alla consultazione pubblica su Castel di Guido

Comunica la tua partecipazione

Compila il modula il modulo sottostante per confermare la tua presenza alla consultazione.