Grazie alla collaborazione con l’Osservatorio regionale per la Legalità e la Sicurezza, la Regione Lazio ha realizzato la prima casa di semiautonomia, a Roma, in un bene confiscato alla criminalità organizzata.

Si tratta di una struttura volta a sostenere l’autonomia delle donne in percorsi di fuoriuscita dalla violenza con alloggi di transizione.

La struttura ospita donne in uscita dalle case rifugio, che in tal modo potranno consolidare un percorso di autonomia di vita per sé e per i propri figli.