Tipologia

Spettacolo



Modalità di accesso

Incluso nel biglietto di visita al Polo Museale – su prenotazione


Descrizione

Il Poema Divino si può paragonare ad una maestosa cattedrale: alla più maestosa cattedrale del medioevo, in cui tutto è simmetria, numero, proporzione, armonia assoluta. Per contro spessissimo il Poeta fa ricorso alla musica ed ai suoni per accrescere efficacia alla sua arte, oltre agli effetti di armonia imitativa, alle speciali combinazioni di sillabe ed accenti, ai mirabili cambiamenti d’intonazione, al variare dei ritmi, alla combinazione di suoni emessi dalla voce: il più perfetto strumento, il più dolce, il più nobile. non una lezione parlata o spiegata e neppure una lettura ad alta voce, ma una partitura che “suona” molte delle metafore dei vezzi e delle parole difficili del Poema Dantesco affidandole ad un contesto comunicativo sonoro contemporaneo. Progetto approvato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali tra i cento progetti territoriali scelti in Italia per la celebrazione dei 700 dalla morte di Dante Alighieri nel 2021.


Informazioni