Cosa è

Riesco è l’iniziativa della Regione Lazio rivolta ai giovani che non sono coinvolti in percorsi di formazione o lavoro, finalizzata a rafforzare le opportunità di attivazione o inserimento occupazionale.

A cosa serve

Offrire l’accesso a corsi di formazione o altri servizi culturali, grazie a nuove forme di sostegno al reddito dei giovani.

A chi si rivolge

Giovani dai 18 ai 29 anni, residenti o domiciliati nel Lazio da almeno 6 mesi, con un reddito ISEE inferiore a 15000 euro.

I ragazzi devono essere disoccupati e non essere iscritti a percorsi formativi, di orientamento o universitari.

Non devono, infine, partecipare ad altri progetti e/o iniziative finanziate con il POR Lazio FSE 2014/2020 o ad altri programmi di politica attiva del lavoro della Regione Lazio (es. “Garanzia Giovani”).

Come funziona

Ai ragazzi viene fornita la Carta Riesco che da la possibilità di acquistare, a mezzo di buoni o somme in denaro, corsi di formazione o altre attività che stimolano l’apprendimento, come libri, ingressi a musei, mostre, teatri o cinema. I servizi acquistabili sono indicati in due cataloghi, allegati al bando.

Premialità

Riesco investe sulla formazione come principale strumento per aumentare e migliorare le proprie opportunità di conoscenza e professionali.

Per questo motivo, le risorse assegnate sono proporzionali all’impegno dedicato alle attività formative: all’aumentare delle ore di formazione corrispondono maggiori risorse per “attività di cultura, creatività e cura del sé” e a titolo di indennità di partecipazione.

Scadenze

È possibile presentare la propria domanda di partecipazione a partire dalle ore 09:00 del giorno 20 dicembre 2017 e fino alle ore 17:00 del 12 gennaio 2018.
La domanda si presenta online direttamente su questo sito.

IMPORTANTE: A parità di situazione economica, verrà seguito un criterio cronologico quindi saranno privilegiati coloro che hanno presentato la domanda per primi.