Sei in: Home \ agricoltura \ sala stampa \ dettaglio notizia

LO SFRUTTAMENTO FEMMINILE IN AGRICOLTURA E IL CONTRASTO ALLE AGROMAFIE

06/06/2017 - Donne e sfruttamento in agricoltura. Questi i temi dell’incontro “analisi e cause dello sfruttamento femminile nelle agromafie” organizzato dall’associazione Giuriste Italiane dove ha partecipato l’assessore al Lavoro, Pari opportunità e Personale Lucia Valente.

“Quello del caporalato e della penetrazione delle mafie in agricoltura – ha detto l’assessore Valente- è un fenomeno complesso e terribile, e quando a essere sfruttate sono le donne, la situazione appare ancora più tragica, perché non sono rari gli episodi di violenza. Per combattere la penetrazione delle mafie in agricoltura c’è bisogno dell’impegno di tanti soggetti: le istituzioni, le forze dell’ordine, i sindacati e le associazioni di categoria. Come assessorato al Lavoro siamo impegnati a cercare di aiutare le donne a liberarsi dallo stato di bisogno e finanziamo diversi progetti e misure di politica attiva. Proprio in queste settimane è in corso il contratto di ricollocazione – ossia un percorso di accompagnamento intensivo e personalizzato alla ricerca di lavoro – dedicato alle donne con bambini piccoli. Non solo, per promuovere la “buona agricoltura” tra i giovani, esistono molte opportunità, prima tra tutti i finanziamenti a fondo perduto fino a 50 mila euro per l’avvio di un’azienda agricola”.