Sei in: Home \ agricoltura \ sala stampa \ dettaglio notizia

VITIVINICOLO - ATTIVAZIONE BANDO PUBBLICO DI AIUTO AGLI INVESTIMENTI - CAMPAGNA 2017/2018

30/01/2018 - Con determinazione dirigenziale n. G00964 del 30 gennaio 2018 la Regione Lazio ha attivato il Bando pubblico di aiuto agli Investimenti nel settore vitivinicolo. Il sostegno è concesso per investimenti materiali e/o immateriali in impianti di trattamento e in infrastrutture vinicole nonché in strutture e strumenti di commercializzazione del vino, diretti a migliorare il rendimento globale dell’impresa, all’adeguamento alla domanda del mercato e ad aumentarne la competitività.

L’accesso alla misura di aiuto è consentito mediante presentare di una domanda di aiuto biennale, a valere su investimenti da completarsi entro il 31 luglio 2019 per operazioni con un costo totale dell’investimento inferiore ad euro 300.000.

Le domande dovranno essere presentate sulla piattaforma informatica del portale SIAN entro il termine, disposto dal DM 911/2017 del MIPAAF, del 15 febbraio 2018 e perfezionate mediante il loro invio alle strutture decentrate agricoltura (ADA) entro il termine del 12 marzo 2018.

Possono accedere all’aiuto le aziende la cui attività sia almeno una delle seguenti:
  • la produzione di mosto di uve ottenuto dalla trasformazione di uve fresche da esse stesse ottenute, acquistate, o conferite dai soci, anche ai fini della sua commercializzazione;
  • la produzione di vino ottenuto dalla trasformazione di uve fresche o da mosto di uve da esse stesse ottenuti, acquistati o conferiti dai soci, anche ai fini della sua commercializzazione;
  • l’elaborazione, l’affinamento e/o il confezionamento del vino conferito dai soci, e/o acquistato anche ai fini della sua commercializzazione. Sono escluse dal contributo le imprese che effettuano la sola attività di commercializzazione dei prodotti oggetto del sostegno;
  • la produzione di vino attraverso la lavorazione delle proprie uve da parte di terzi vinificatori qualora la domanda sia rivolta a realizzare ex novo un impianto di trattamento o una infrastruttura vinicola, anche ai fini della commercializzazione.
Non rientrano nella categoria dei beneficiari all’aiuto i soggetti che svolgano esclusivamente attività di commercializzazione dei prodotti.