Sei in: Home \ agricoltura \ sala stampa \ dettaglio notizia

AGRICOLTURA: TAVOLO AGROALIMENTARE PER CONDIVIDERE LE LINEE DI INTERVENTO

tavolo_agroalimentare
09/05/2018 - Si è tenuto oggi, il Tavolo agroalimentare regionale, presieduto dall’Assessore all’Agricoltura, Promozione della filiera e della cultura del cibo, Ambiente e Risorse Naturali, Enrica Onorati, dal Capo di Gabinetto, Albino Ruberti, e dal Direttore Agricoltura, Mauro Lasagna, nella Sala Tevere della Regione Lazio per parlare dei punti all’ordine del giorno: report primo mese dell’Assessore Enrica Onorati, situazione Pratiche Locali Tradizionali, PSR Lazio stato dei pagamenti e attuazione.

 Invitate a partecipare tutte le associazioni di categoria parti del tavolo, per l’occasione convocate non solo a livello regionale ma anche ai livelli provinciali: AGCI, CIA, Coldiretti, Confragricoltura, Confcooperative, Copagri, Lega delle Cooperative, UE Coop.

 Subito dopo si è tenuto l’incontro con la Coldiretti Lazio e i suoi associati nella Sala Tirreno della Regione Lazio.

Cuore degli interventi dell’Assessore Onorati, dopo l’excursus di quanto fatto nel primo mese di mandato (incontro con le strutture Agricoltura e Ambiente; insediamento tavolo agroalimentare regionale, allargato a tematiche ambiente e risorse naturali; prosieguo del lavoro di promozione agroalimentare, nazionale e internazionale, in base al piano deliberato per il 2018), i temi:

- delle Pratiche Tradizionali Locali per cui la Regione Lazio è al lavoro con gli uffici della Direzione Agricoltura e della Direzione Ambiente per l’inserimento delle particelle, sulle quali il bosco ora risulta preminente, sulla base del presupposto che le stesse siano comunque destinate a pascolo, se pur in presenza di specie arboree o arbustive prevalenti. Per poter procedere, trattandosi di superfici molto vaste, gli uffici sono attualmente impegnati nell’acquisizione di tutte le necessarie informazioni, sia attraverso i Piani di Gestione forestale che attraverso AGEA. L’attività è in fase di completamento, per consentire successivamente alla Regione di predisporre uno specifico atto dove tutte o parte di tali superfici siano certificabili ai fini dei premi comunitari. Il testo dell’atto sarà controllato congiuntamente dal legislativo di regione e dal legislativo di Agea, al fine di garantire la rispondenza ai criteri UE;

- dei pagamenti PSR: l’Assessore ha incontrato la settimana scorsa il Direttore Agea, Gabriele Pagliardini, che ha dato la sua disponibilità a partecipare al prossimo tavolo agroalimentare per dare le dovute risposte. In parallelo, la Direzione Agricoltura ha inviato ufficiale lettera di diffida a AGEA, sul fornire entro 10 giorni un cronoprogramma delle iniziative utili per assicurare il pagamento degli importi 2015, 2016, 2017 e ogni altro importo giacente al fine di evitare il rischio di disimpegno dei fondi comunitari e fornire una risposta concreta al settore agricolo del Lazio.

Lo scrive in una nota l’Assessorato Agricoltura, Promozione della filiera e della cultura del cibo, Ambiente e Risorse Naturali della Regione Lazio.