Sei in: Home \ sviluppo economico \ contributi eventi calamitosi

Contributi eventi calamitosi

Il territorio della Regione Lazio è stato colpito nei giorni dal 31 gennaio al 04 febbraio 2014 da eccezionali avversità atmosferiche, a fronte della quali, in data 30 giugno 2014, con apposita Delibera del Consiglio dei Ministri, è stato proclamato lo stato di emergenza.

Il Dipartimento della Protezione Civile, facendo seguito alla predetta Delibera del Consiglio dei Ministri, ha provveduto, con Ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile n. 184, del  29 luglio 2014, ad avviare una prima ricognizione del fabbisogno relativo ai danni occorsi al patrimonio pubblico e privato, nonché alle attività economiche e produttive. La successiva attività di ricognizione, condotta dal Commissario delegato, ha prodotto un documento, trasmesso al Dipartimento della Protezione Civile, contenente una prima stima finanziaria dei danni.

Con la Legge n. 208, del 28 dicembre 2015 (Legge di Stabilità 2016), è stato disposto l’avvio delle misure idonee a far fronte alle situazioni emergenziali di cui sopra.

La Delibera del Consiglio dei Ministri del 28 luglio 2016, e la successiva Ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile n. 375 del 16 agosto 2016, regolano lo stanziamento e le disposizioni operative per l’attivazione dell’istruttoria finalizzata alla concessione dei contributi, e danno mandato alle regioni interessate degli eventi calamitosi, di predisporre le modalità tecniche per la gestione delle domande di contributo e relativa modulistica.

Allo scopo di consentire ai soggetti interessati la presentazione di domande di contributo, è in corso di approvazione, in Giunta regionale, la deliberazione per la definizione del disciplinare e la relativa modulistica per la gestione delle domande di contributo ai soggetti privati, per i danni occorsi alle attività economiche e produttive, il cui contenuto è stato oggetto di presa d’atto da parte del Dipartimento della Protezione Civile.