Sei in: Home \ sviluppo economico \ polizia mineraria

Polizia mineraria

La Regione Lazio esercita le proprie competenze in materia di Polizia Mineraria, in applicazione del D.P.R. 128/59, D. Lgs. 624/96, D. Lgs. 81/2008 s.m. ed .i., privilegiando da sempre le attività volte alla prevenzione degli infortuni sul lavoro.

Per l’attività ispettiva, al fine di garantire a tutte le aziende imparzialità di trattamento è stato adottato, a partire dal 2002, il contenuto nel Manuale di Polizia Mineraria, curato dall’Ing. Minicillo – già Dirigente di questa Struttura - riveduto ed ampliato nel corso degli anni a seguito dell’emanazione delle nuove norme di settore.

Lo scopo dell’attività ispettiva è quello di accertare la corretta applicazione delle norme in materia di sicurezza e di salute dei lavoratori nei siti estrattivi e nei relativi impianti di prima lavorazione, al fine anche di rendere più sicuri i luoghi di lavoro nelle attività estrattive per tutti gli operatori. Vengono altresì svolte attività in materia di impiego degli esplosivi in ambito estrattivo.

Inoltre, con l’entrata in vigore del D. Lgs. 117/08 concernente l’Attuazione della direttiva 2006/21/CE, relativa alla gestione dei rifiuti delle industrie estrattive, è competenza della Polizia Mineraria anche il controllo delle “strutture di deposito dei rifiuti”, provenienti dal ciclo produttivo estrattivo.

Attività svolte
  • Ispezioni presso i siti estrattivi, impianti e pertinenze
  • Controllo impianti di prima trasformazione
  • Verifiche biennali degli impianti di messa a terra e dispositivi contro le scariche atmosferiche
  • Verifica annuale degli impianti di sollevamento
  • Controllo livelli rumore e vibrazioni
  • Inchieste infortuni
  • Adozione provvedimenti di urgenza in caso di pericolo: diffida - ordine di immediata attuazione
  • Autorizzazioni per deroga Distanze (art.104 D.P.R.128/59)
  • Controlli in materia di impiego di esplosivi e verifiche periodiche esploditori
  • Approvazione Ordine Servizio Impiego Esplosivi
  • Rilascio certificazioni alle locali Autorità di P.S. per l’acquisto degli esplosivi
  • Partecipazione ai lavori della Commissione provinciale per le sostanze esplodenti
  • Attività volte alla conoscenza e valorizzazione del patrimonio minerario della Regione Lazio
Come vengono svolte

Le visite ispettive vengono effettuate ad intervalli periodici. All’ispezione partecipano solitamente il Titolare dell’autorizzazione e/o il Direttore dei Lavori e/o il Responsabile del Servizio di Protezione e Prevenzione e/o il Sorvegliante, il Responsabile degli impianti ed il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza.

Verifiche biennali degli impianti di messa a terra e dispositivi contro le scariche atmosferiche al fine di migliorare la gestione del rischio elettrico nelle attività estrattive e per l’effettuazione delle verifiche biennali degli impianti di messa a terra. La metodologia utilizzata per le verifiche prevede il coinvolgimento attivo dei progettisti, dei manutentori e dei Responsabili degli impianti elettrici.

Piani di gestione dei rifiuti estrattivi e relativo controllo

Con l’entrata in vigore del D.Lgs. 117/08 concernente l’Attuazione della direttiva 2006/21/CE, relativa alla gestione dei rifiuti delle industrie e che modifica la direttiva 2004/35/CE, è competenza della Polizia Mineraria esercitare la funzione di controllo sulle strutture di deposito dei rifiuti, provenienti dal ciclo produttivo estrattivo nonché emettere, previa redazione di apposita istruttoria, pareri in sede di conferenze dei servizi, indette dai competenti comuni, per l’approvazione dei Piani di gestione dei rifiuti estrattivi.