Sei in: Home \ sviluppo economico \ commercio \ commercio \ rivendite di giornali e riviste

Rivendite di giornali e riviste

La materia, a seguito della riforma costituzionale intervenuta nel 2001, rientra attualmente nella competenza legislativa esclusiva delle Regioni.

Il settore della distribuzione della stampa quotidiana e periodica è regolamentato dal decreto legislativo n. 170 del 24 aprile 2001 recante “Riordino del sistema di diffusione della stampa quotidiana e periodica, a norma dell'articolo 3 della legge 13 aprile 1999, n. 108”, che detta principi per la disciplina, da parte delle regioni, delle modalita' e condizioni di vendita della stampa quotidiana e periodica.

La legge regionale vigente in materia è la n. 4 del 14 gennaio 2005 che prevede, fra l’altro, principi, indirizzi e parametri per orientare l’attività dei Comuni nella predisposizione dei piani di localizzazione dei punti vendita di quotidiani e periodici.

L’art 2, della menzionata L.R. 4/05 elenca le tipologie di punti vendita, che possono essere:

a) punti vendita esclusivi quelli che, previsti nel piano comunale di localizzazione, sono tenuti alla vendita generale di quotidiani e periodici;

b) punti vendita non esclusivi, gli esercizi che, in aggiunta ad altre merci, sono autorizzati alla vendita di quotidiani ovvero periodici.

L’attività di vendita di quotidiani e periodici, esclusiva o non esclusiva, è soggetta al rilascio di autorizzazione, che può essere anche a carattere stagionale.

L’autorizzazione è rilasciata dal Comune territorialmente competente, salvo i casi di esclusione dall’autorizzazione, previsti dall’art. 4 della l.r. 4/05.