Innovazione: Sostantivo Femminile - 2° edizione

La Regione Lazio, con Determinazione 3 agosto 2015, n. G09577, ha approvato la seconda edizione dell’Avviso Pubblico “Innovazione: Sostantivo Femminile”, stanziando l’importo di un milione di euro per l’esercizio finanziario 2015 a valere sulle risorse dell’Azione 3.5.2 – “Supporto a soluzioni ICT nei processi produttivi delle PMI, coerentemente con la strategia di smart specialization, con particolare riferimento a: commercio elettronico, cloud computing, manifattura digitale e sicurezza informatica”, dell’Asse 3 – “Competitività” del Programma Operativo del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2014-2020.

Le risorse di cui alla seconda edizione dell’Avviso Pubblico “Innovazione: Sostantivo Femminile”, sono concesse, per il tramite di  BIC Lazio S.p.A., sotto forma di contributo a fondo perduto fino ad un massimo del 70% delle spese ammissibili e comunque non superiore a trenta mila euro, alle micro, piccole e medie imprese (anche in forma individuale), società tra professionisti, costituite o da costituire, in cui il titolare sia una donna, ovvero società di capitali (PMI) in cui le donne detengano quote di partecipazione pari almeno al 51% e rappresentino almeno il 51% del totale dei componenti dell'organo di amministrazione; qualora l’impresa sia organizzata in forma di società cooperativa o in società di persone il numero di donne socie deve essere in misura non inferiore al 60% della compagine sociale, indipendentemente dalle quote di capitale detenute.

I progetti agevolabili devono riguardare lo sviluppo di prodotti/soluzioni/servizi innovativi coerenti con le aree di specializzazione previste dalla “Smart Specialisation Strategy (S3) Regione Lazio” adottata con Deliberazione 31 maggio 2016, n. 281:

  • Aerospazio;
  • Scienze della vita;
  • Beni culturali e tecnologie della cultura;
  • Agrifood;
  • Industrie creative digitali;
  • Green Economy;
  • Sicurezza.
Sono, altresì, agevolabili i progetti trasversali alle suddette aree di specializzazione che riguardino prodotti/soluzioni/servizi innovativi attinenti alla Social Innovation, presentando soluzioni tecnologiche che affrontino problemi dovuti al cambiamento della società per favorire una “società inclusiva, innovativa e consapevole” promossa da Europa 2020 e declinata in Horizon 2020.

Con l’approvazione della seconda edizione dell’Avviso Pubblico “Innovazione: Sostantivo Femminile”, la Regione Lazio ha concesso, per il tramite di BIC Lazio S.p.A., contributi a fondo perduto a n. 42 beneficiari tra imprese costituite o in via di costituzione per un importo complessivo di 733.348,97 euro a valere sulle risorse dell’Azione 3.5.2, dell’Asse 3 del Programma Operativo del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2014-2020