Sei in: Home \ sviluppo economico \ sala stampa \ dettaglio notizia

SISMA, DALLA COMMISSIONE ULTERIORI 28 MILIONI DEL FESR PER IL LAZIO

Fesr

Serviranno per migliorare la resistenza sismica degli edifici pubblici e saranno affiancati da uno stanziamento di importo simile da parte dello Stato

12/12/2017 - La Commissione Europea ha stanziato 28 milioni di euro del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (Fesr) per la Regione Lazio, per migliorare la resistenza sismica degli edifici pubblici nella regione dopo i terremoti del 2016 e 2017 che hanno colpito l'Italia centrale. Al finanziamento dell’UE si aggiunge un importo simile di cofinanziamento nazionale per la Regione.

L’importo proviene da una dotazione supplementare di 1,6 miliardi di euro di fondi europei che l’Italia riceverà in seguito all’adeguamento tecnico, ossia al riesame eseguito nel 2016 di tutti i bilanci nazionali della politica di Coesione per il periodo 2014-2020, al fine di tenere conto della crisi.

Passano i mesi e gli anni, ma per gli italiani che hanno perso tutto in questa catastrofe le ferite sono ancora aperte – ha dichiarato la commissaria europea alla Politica Regionale, Corina Crețul’Europa non li ha dimenticati. Continuiamo a sostenere l’Italia a lungo termine e con questi investimenti guardiamo al futuro.”

Questa decisione fa seguito a quella di due settimane fa, quando la Commissione aveva annunciato che la Regione Umbria avrebbe ricevuto 28 milioni di euro in più, per sostenere la ripresa economica e gli sforzi di ricostruzione, in particolare della basilica di San Benedetto di Norcia.

Ulteriori informazioni sul sostegno fornito dall’UE a seguito dei terremoti in Italia sono disponibili qui.