Sei in: Home \ sviluppo economico \ sala stampa \ dettaglio notizia

ECONOMIA: RIUNITO IL CONSIGLIO DELLE IMPRESE INTERNAZIONALI

Impianto produttivo

La seconda riunione del Consiglio delle Imprese Internazionali ha posto l’attenzione sul tema dell’attrattività del Lazio come meta di nuovi investimenti: una mission fondamentale per crescita e sviluppo dell’economia regionale

13/03/2019 - Secondo incontro del Consiglio delle Imprese Internazionali, che ha posto l’attenzione sul tema del miglioramento dell’attrattività del Lazio come meta di nuovi investimenti produttivi. L’incontro si è svolto nella Sala Aniene della Regione Lazio e fa seguito all’appuntamento del dicembre scorso. Il Consiglio è stato istituito nel giugno 2018, con l’obiettivo di migliorare la conoscenza e il confronto in merito alla proiezione internazionale del territorio laziale e, più in generale, per migliorare le politiche a beneficio della competitività del sistema produttivo.

Durante la riunione, i rappresentanti della Banca d’Italia hanno presentato il loro rapporto sullo stato dell’economia del Lazio, in termini di investimenti esteri. È poi stata discussa una prima ipotesi di lavoro, quella di un’Unità di Sviluppo “Invest in Lazio” dedicata ad accompagnare le imprese estere intenzionate a investire nel Lazio o ad assistere le imprese multinazionali già presenti sul territorio.

All’incontro erano presenti, oltre al presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e all’assessore allo Sviluppo Economico, Gian Paolo Manzella, l’amministratore delegato di Prima Spa, Maurizio Stirpe, l’amministratore delegato di Ibm Italia, Enrico Cereda, il presidente e amministratore delegato di Janssen Italia, Massimo Scaccabarozzi, il presidente di Unilever Italia, Fulvio Guarnieri, l’amministratore delegato di Deloitte Financial Advisory, Luca Petroni, l’amministratore delegato di Seko, Stefano Folio, il responsabile della Ricerca di Thales Alenia Space, Walter Pecorella, il presidente di Federlazio, Silvio Rossignoli, il direttore generale di Unindustria, Maurizio Tarquini, e Raffaello Bronzini e Luigi Leva della Divisione Analisi e Ricerca della sede di Roma della Banca d’Italia.

Il Lazio si è rimesso in movimento e ora ha l’esigenza di fare un nuovo salto in avanti. L’incontro di oggi ha come obiettivo il rafforzamento della dimensione internazionale della nostra regione e soprattutto del processo di internazionalizzazione della nostra economia che possiede una grande propensione alle esportazioni”, ha dichiarato il presidente Zingaretti, che ha aggiunto: “l’obiettivo è mettere a sistema tanta ricchezza, ragione per cui è nato il Consiglio delle Imprese Internazionali che oggi si riunisce per la seconda volta. Ciò che manca, e che vogliamo creare con le aziende, è una struttura operativa, un’Unità di sviluppo, che diventi un valido interlocutore con gli investitori, sia presenti che potenziali.”

Un’ottima riunione del Consiglio delle Imprese Internazionali, molto diretta”, così l'assessore Manzella a margine dell’incontro. “Ci siamo confrontati sulla proposta dell'Unità di Sviluppo – ha aggiunto – uno strumento nuovo per portare imprese estere a investire nel Lazio. Ma è stata anche un'occasione per far emergere criticità e opportunità della nostra Regione come destinazione di investimenti esteri, e la disponibilità delle imprese a collaborare su programmi per segnalare le potenzialità del nostro territorio. Stiamo investendo con decisione sull'internazionalizzazione del sistema economico laziale e un dialogo come questo aiuta a investire meglio le risorse pubbliche. Se lavoreremo con questo spirito ne verranno risultati importanti.”