Sei in: Home \ bilancio e programmazione \ bilancio regionale \ bilancio e finanziaria 2010-2012

Bilancio e finanziaria 2010-2012

Il Consiglio regionale del Lazio ha dato il via libera al Bilancio di previsione 2010-12. Il documento, realizzato e presentato dalla Giunta in ordinaria amministrazione, persegue gli obiettivi del normale funzionamento dell'Amministrazione regionale e la prosecuzione del programma anti-crisi avviato dalla Finanziaria 2009. Si tratta di un bilancio da circa 26 miliardi di euro che si articola in documento di otto articoli.

Il Bilancio 2010-12, nonostante il suo carattere transitorio, conferma gran parte degli stanziamenti destinati alle misure anti-crisi promosse nello scorso Bilancio di previsione e nell'assestamento di Bilancio 2009.

In particolare, sono confermati tutti gli interventi a sostegno di persone e famiglie in difficoltà. A partire dal reddito minimo garantito, cui sono destinati 60 milioni di euro l'anno, una cifra che consentirà di sostenere circa 12mila cittadini con un reddito al di sotto di 8mila euro annui; sono confermati, inoltre, gli stanziamenti relativi al Fondo di rotazione delle imprese (60 milioni di euro l'anno) finalizzati alla ripresa economica del Lazio e del suo tessuto produttivo. Sul fronte della spesa corrente, si garantiscono i diritti soggettivi fondamentali, come quelli riguardanti la sanità, il sociale, la mobilità, il diritto alla casa, anche attraverso il mantenimento degli interventi prioritari in corso, come quelli per il trasporto pubblico gratuito per i giovani al di sotto dei 25 anni, e in sostegno della legge sulla casa. Confermati, inoltre, tutti gli stanziamenti destinati alla lotta all'usura e all'utilizzo dei beni confiscati alla mafia. In controtendenza rispetto al Governo, invece, aumentano di 2 milioni di euro le risorse destinate alle comunità montane. Aumentano anche (+2 milioni di euro) le risorse per la legge sulla disabilità.