OSSERVATORIO REGIONALE SULLE PARI OPPORTUNITÀ E LA VIOLENZA SULLE DONNE

Osservatorio Pari opportunità e la violenza sulle donne

Conferenza stampa di presentazione dell'Osservatorio regionale sulle pari opportunità e la violenza sulle donne. Sala Tevere, Regione Lazio.

24/11/2014 - Con l’Osservatorio regionale sulle pari opportunità e la violenza sulle donne, istituito dalla L.R. n. 4 del 2014 approvata dal Consiglio regionale del Lazio il 5 marzo di quest’anno, la Regione Lazio si pone all’avanguardia nel campo del contrasto alla violenza di genere e nelle politiche delle Pari opportunità.

Il nuovo organismo sarà un laboratorio di idee e progetti, per una effettiva realizzazione della parità di genere. Il nostro primo obiettivo, il più importante, è scardinare dalla nostra società il concetto che vuole la donna subalterna rispetto all’uomo. Stereotipi negativi che devono essere distrutti. Fondamentale diventa in questo contesto la promozione di campagne di sensibilizzazione, progetti per le scuole, percorsi formativi per operatori sia pubblici sia del privato sociale, per gli agenti delle forze dell’ordine e per gli operatori sanitari del pronto soccorso.

“Dobbiamo iniziare a rivolgere la nostra attenzione anche verso i programmi di recupero per gli uomini che maltrattano – ha commentato l’assessore Ciminiello - perché la prevenzione è la migliore strada. Obiettivi fondamentali che devono essere realizzati in tempi brevi se vogliamo invertire la bruttissima tendenza che vede aumentare il numero dei femminicidi. In particolare, l’Osservatorio potrà individuare tra gli interventi finanziabili, percorsi specifici per agevolare i figli delle donne vittime di violenza nel diritto all’istruzione, anche attraverso l’erogazione di borse di studio e per l’inserimento nel mondo lavorativo. A sostegno delle vittime di violenza e delle attività delle associazioni che operano nel settore, la Regione Lazio ha previsto un investimento di 1 mln di euro”.