Sei in: Home \ casa \ osservatorio regionale sulla condizione abitativa \ osservatorio regionale sulla condizione abitativa \ mercato immobiliare e attività edilizia residenziale

Mercato immobiliare e attività edilizia residenziale

Il mercato immobiliare. – In un contesto generale di debolezza, segnali di una contenuta ripresa si riscontrano nel mercato immobiliare residenziale. Secondo i dati dell’Agenzia delle Entrate il 2014 è stato un anno di moderata crescita dell’attività di compravendita. Nella regione l’incremento delle transazioni rispetto all’anno precedente si è attestato all’8,5 per cento.

Nonostante la ripresa, nel 2014 il numero di compravendite permane su livelli sostanzialmente inferiori a quelli registrati prima della crisi. Rispetto al 2006 il numero di transazioni in regione si è ridotto del 44 per cento (52 per cento in Italia). Le indicazioni disponibili sui prezzi delle abitazioni mostrano una prosecuzione del calo delle quotazioni nel 2014 per il complesso del territorio nazionale.

Nel 2014 la ripresa delle transazioni sul mercato immobiliare si è riflessa sulla concessione di nuovi mutui per l’acquisto di abitazioni che, dopo il forte ridimensionamento nel precedente biennio, sono tornati a crescere, la crescita delle nuove erogazioni è stata favorita dalla ulteriore riduzione del tasso medio praticato alle famiglie che, tra dicembre 2013 e la fine del 2014.

Attività edilizia nel Lazio. - La crisi che in Italia sta devastando il settore delle costruzioni deriva da una duplice combinazione di fattori, da cui dobbiamo necessariamente partire se vogliamo affrontare la sfida di rilanciare lo sviluppo.  Da una parte, le conseguenze negative prodotte da politiche economiche basate esclusivamente sulla riduzione della spesa pubblica e sul rigore di bilancio, hanno ridotto il reddito delle famiglie, ripercuotendosi sul mercato immobiliare. Dall’altra, le trasformazioni intervenute nel settore comportano un cambio di prospettiva rispetto alle produzioni pre-crisi, in quanto non è pensabile uscire dalla crisi così come vi si è entrati. Nel secondo semestre del 2014 l'edilizia residenziale presenta una contrazione rispetto allo stesso periodo del 2013 (-12,2% le abitazioni e -13,6% la superficie utile abitabile).  In questo ambito, la scelta di puntare su un’edilizia sostenibile e di qualità, superando le tendenze a eseguire lavorazioni al ribasso, così come l’agire sulla riqualificazione e sull’efficientamento energetico degli edifici anziché continuare a realizzare sempre e solo il nuovo, diventano necessità strategiche.

CONTATTI

Area: Piani, Programmi e Interventi di Edilizia Residenziale Sociale
Indirizzo: Via Capitan Bavastro, 108 - 00154 Roma – Tel. 06.51686075 - Fax 06.51686093
P.E.C.:ediliziaresidenziale@regione.lazio.legalmail.it