Anagrafe del patrimonio ERP

La Regione Lazio – Direzione Regionale  Infrastrutture e Politiche Abitative  sta realizzando in collaborazione con la Direzione Regionale Territorio, Urbanistica  e Mobilità un software  finalizzato alla realizzazione di una banca dati specifica dedicata alle “Politiche Abitative” con l’intento di creare “l’anagrafe del patrimonio residenziale pubblico”, all’interno del Sistema Informativo Territoriale Regionale.

Il realizzando progetto permetterà di catalogare l’edilizia residenziale pubblica secondo specifiche classi (edificio, unità abitativa, utenza, programmazioni,…), campi e attributi per integrare l’informazione catastale, e consentirà la costituzione di una banca dati georeferenziata per elaborare ed interrogare i dati stessi e rispondere alle esigenze dell’Osservatorio della condizione abitativa del Lazio.

AVVIO DELL’ACQUISIZIONE DEI DATI DEI COMUNI

MODALITÀ DI RILEVAZIONE DEI DATI RELATIVI AL FABBISOGNO ABITATIVO, ALL’ANAGRAFE DEGLI ASSEGNATARI DI ALLOGGI ERP, NONCHÉ DEL PATRIMONIO DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA DESTINATA ALL’ASSISTENZA ABITATIVA

In data 19 luglio 2016 pubblicato la Delibera di Giunta in oggetto, sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio n. 57, la quale stabilisce tramite la compilazione di apposite schede di rilevazione,  le procedure univoche per l’acquisizione dei dati relativamente:

-  al fabbisogno abitativo;

-  al patrimonio di edilizia residenziale pubblica destinato all’assistenza abitativa;

-  all’anagrafe degli assegnatari.

La procedura ammnistrativa disciplinata dalla D.G.R. n. 376 del 5 luglio 2016, ha lo scopo di acquisire dati ed elementi utili ed omogenei necessari per supportare i compiti demandati dalla legge regionale 6 agosto 1999, n. 12 all’Osservatorio regionale sulla condizione abitativa nel Lazio. [articolo 9-bis]

Le disposizioni disciplinate dalla D.G.R. 376/2016 si applicano a far data del giorno 19 luglio 2016 e prevedono due diverse fasi.

Una prima fase di “prima applicazione” seguita da una fase a regime ordinario.

Nella prima fase di “prima applicazione” il termine previsto dalla DGR n. 376/2016 per la trasmissione delle schede di rilevazione ( scheda A e scheda B) è stato prorogato al 19 novembre 2016; per i successivi anni, invece, il termine per la trasmissione delle suddette schede è il 15 aprile (fase a regime).

Nel box Allegati sono disponibili le schede di rilevazione denominate:

Scheda A “RILEVAZIONE DEL FABBISOGNO ABITATIVO NEI COMUNI”;
Scheda B “RILEVAZIONE DELL’ANAGRAFE DEGLI ASSEGNATARI DEGLI ALLOGGI E DELL’INVENTARIO DEL PATRIMONIO ERP”.

La scheda “A” dovrà essere compilata da ogni singolo Comune in qualità di ente titolare dell’assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica destinata all’assistenza abitativa ai sensi della legge regionale n. 12 del 1999. [paragrafo 1. “Enti preposti alla rilevazione” dell’allegato A alla DGR 376/2016]

La scheda “B” dovrà essere compilata dai Comuni (se gestiscono direttamente alloggi di edilizia residenziale pubblica destinata all’assistenza abitativa), dalle ATER o dagli altri eventuali enti gestori degli alloggi di edilizia residenziale pubblica destinata all’assistenza abitativa definita dall’articolo 10 comma 1 della l.r. n.12/99.

NORMATIVA

CONTATTI

Area: Piani, Programmi e Interventi di Edilizia Residenziale Sociale
Indirizzo: Via Capitan Bavastro, 108 - 00154 Roma – Tel. 06.51686075 - Fax 06.51686093
P.E.C.: ediliziaresidenziale@regione.lazio.legalmail.it
POSTA ELETTRONICA: osservatoriocasalazio@regione.lazio.it

 

              HELP DESK – Assistenza tecnica per la rilevazione dei dati schede A e B della DGR n. 376/2016
  • Il servizio di assistenza tecnica per la rilevazione dei dati schede A e B della DGR n. 376/2016 rivolto ai comuni del Lazio, ATER e altri Enti gestori di alloggi ERP, può essere contattato al seguente numero telefonico: 06 51686190
  • - lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9:00 alle ore 16:00;
  • - martedì e giovedì dalle ore 9:00 alle ore 18:00.– e-mail:osservatoriocasalazio@regione.lazio.it