Teatri

La Regione sostiene lo sviluppo di una rete di teatri e di luoghi di pubblico spettacolo, ai sensi dell’Articolo 1 della legge 15/2014

INTERVENTI GIÀ REALIZZATI O IN CORSO DI REALIZZAZIONE
  • L.R. n. 27/2006, art. 63 comma 5
Con questa legge la Regione ha realizzato un programma straordinario di interventi prioritari in materia di sviluppo delle strutture culturali, sostenendo 75 teatri di cui 38 pubblici e 37 privati. In molti casi gli interventi hanno riguardato sedi storiche ubicate in complessi architettonici di pregio, talvolta arricchiti di decorazioni scultoree o pittoriche di rilevante interesse. In altri casi si tratta di nuove architetture realizzate secondo parametri di alta qualità progettuale, che, oltre a fornire un punto di riferimento per la vita culturale del luogo, concorrono a riqualificare il comprensorio paesaggistico e ambientale in cui sono inserite.

mappa degli interventi realizzati
  • Accordo di programma quadro in materia di beni e attività culturali
    L’Accordo di Programma Quadro “Beni culturali” rappresenta una significativa tappa nella programmazione culturale, anche ai fini di incremento dei flussi turistici, in atto nel territorio della Regione Lazio. In collaborazione con i settori Turismo e Ambiente, è attiva la Programmazione integrata e di sviluppo sistemico dei servizi ambientali, culturali e turistici in alcune aree della Regione, al fine di promuovere la realizzazione di interventi coordinati e attivare processi di cooperazione fra gli Enti locali funzionali allo sviluppo armonico del territorio, nel rispetto dell’ambiente, delle sue emergenze culturali e del paesaggio.
Il recupero dei teatri storici del Lazio, tramite progetti di restauro e di arredo di edifici di pregio, fa parte a pieno titolo di questo programma di sviluppo del territorio che ha riguardato, nell’ultimo accordo firmato nel 2007, i teatri così detti di Area Vasta, ovvero quelli dei capoluoghi di provincia.

Requisiti per il finanziamento

- Garanzia di apertura al pubblico. I fondi dell’APQ si rivolgono esclusivamente a teatri e strutture culturali di titolarità pubblica (enti locali)
- Proprietà, da parte dell’ente titolare, della sede da ristrutturare
- Elaborazione di un progetto esecutivo dotato di tutti i pareri di legge necessari
- Cofinanziamento, da parte dell’ente titolare, nella misura minima del 10%

CONCESSIONE DI STRUTTURE TEATRALI

Alcuni spazi teatrali, beneficiari di contributi ai sensi della L.R.21/1984, ora abrogata, e della legge 27/2006, possono essere concessi a soggetti pubblici o privati che ne facciano richiesta, esclusivamente per iniziative senza fine di lucro e per le seguenti tipologie di manifestazioni:

a) festival e rassegne di alto livello artistico e culturale;
b) convegni e tavole rotonde, che possono anche prevedere eventi di spettacolo;
c) videoconferenze;
d) mostre;
e) presentazione di libri;
f) eventi speciali organizzati da scuole, associazioni culturali e del tempo libero che abbiano finalità artistiche e culturali;
g) manifestazioni organizzate da Istituzioni pubbliche
Modalità per richiedere la concessione Le domande devono essere inoltrate all'Assessorato alla Cultura, Politiche Giovanili e Sport- Area Spettacolo dal Vivo e Officine Culturali
Documentazione da presentare Modulo dell'istanza (Scarica allegato a fine pagina) Relazione dettagliata sull’iniziativa per la quale si chiede l'utilizzo della struttura Fotocopia di un documento d'identità del legale rappresentante Curriculum dell’associazione/ente Relazione sull’attività svolta e/o relative locandine, pubblicazioni, materiale a stampa etc.
Logo Indicare sul materiale di promozione e pubblicità il logo della Regione Lazio

CONTATTI

Area Spettacolo dal vivo e Officine culturali