Sei in: Home \ cultura \ sala stampa \ dettaglio notizia

“LAZIO CREATIVO: ITINERARI DI DESIGN” ALLA MILANO DESIGN WEEK 2016

lazio_creativo

La creatività e le eccellenze del know-how del Lazio in materia di design saranno presenti in forze all’edizione di quest’anno del Fuorisalone, che si terrà a Milano dal 12 al 17 aprile.

12/04/2016 - La Regione Lazio – attraverso Lazio Innova e in collaborazione con ADI Lazio – ha infatti ideato il percorso-mostra “Lazio Creativo: Itinerari di Design” che troverà spazio all’interno del famoso Superstudio Più di via Tortona e che racconterà le eccellenze del design laziale.
 
Lo stand della Regione Lazio ospiterà due tipologie di rappresentanti del settore. Da una parte, i prodotti di 17 aziende laziali già fortemente radicate a livello internazionale e ampiamente riconoscibili (selezionate dall’ADI Design Index dal 2009 al 2015) ripartite in tre sezioni dedicate ai settori del wellness, dell'arredo da tavola e dell’outdoor, sezioni curate rispettivamente da Giovanna Talocci, da Silvana Angeletti e Daniele Ruzza e da Gabriele Rosa. Dall’altra troveranno spazio i progetti di nove giovani designer laziali, che avranno la possibilità di esporre creazioni fino allo scorso anno solo su carta e oggi, grazie al contributo della Regione, in produzione e in vendita sui mercati internazionali. Di questi nove giovani creativi, 6 sono vincitori del Fondo Creatività regionale e tre sono stati scoperti con la realizzazione del Volume Lazio Creativo.
 
Il progetto “Lazio Creativo: Itinerari di Design” si inserisce nell’ambito tanto del programma Lazio Creativo quanto delle politiche regionali di internazionalizzazione (il progetto Lazio International) e fa della nostra Regione l’unica d’Italia presente in modo organico al “Superstudio Più”. Le eccellenze del design del territorio laziale sono sempre più apprezzate sui mercati internazionali ed è per questo che la Regione, con una linea strategica che integra politiche di sviluppo economico e politiche culturali, ha scelto di puntare sull’industria culturale e creativa, sui giovani talenti e sulle startup innovative, sostenendo la presenza del design laziale sui principali mercati mondiali.
 
Questi i nomi dei nove progetti dei giovani designer laziali:
RUBLIC. L'idea progettuale consiste nella realizzazione di complementi di arredo urbano con dispositivi integrati per la produzione di energia da fonti rinnovabili attraverso un design d’avanguardia, con l'obiettivo di promuovere e diffondere la cultura del risparmio energetico e dell'eco sostenibilità.
PLATO DESIGN. L'obiettivo del progetto imprenditoriale Plato Design è dare vita ad una piccola impresa che si occupi di progettare, prototipare, produrre e vendere lampade a LED artigianali, prive di materiali plastici, eco-compatibili, prodotte con l'ausilio di macchine a controllo numerico (CNC).
TUMAHI. Il progetto Tumahi nasce dal desiderio di creare, attraverso forme essenziali e materiali naturali, complementi d’arredo e strutturali. Il materiale utilizzato è composto per il 70% da fibre di cotone, fibre rinnovabili e naturali e per il 30% da resina.
VAGABONDABLU LIGHT. Vagabondablu Light intende creare, progettare, realizzare, oggetti illuminanti utilizzando materiali dissonanti, come il rame ibridato con il modernissimo Led.
FORMA&CEMENTO. L'idea progettuale si basa sulla creazione di oggetti leggeri dalle forme esteticamente ricercate. Si tratta di un’ampia gamma di prodotti che spazia dai mobili (tavoli e sedie), agli oggetti di decorazioni quali vasi, lampade, complementi per interni ed esterni, includendo anche accessori di moda come bracciali, collane ed altro.
PAOLA VOLPI GIOIELLI. L'idea di business risiede nella creazione e produzione di gioielli di design innovativo ottenuti dalla trasformazione di materiali industriali come filtri dell'olio, cavi elettrici, bulloni e viti, elastici da ufficio, rondelle e spugne sintetiche.
DANIELA BITTOLO. Alla base del progetto ci sono gli oggetti del passato e le forme già note, un insieme di déjà vu da reinterpretare, con uno stile che trasforma il “già visto” in un “mai visto”.
NOUMENA. Progetto incentrato sull’edilizia del futuro, tra multidisciplinarietà e sperimentazione digitale.
NINE. Stampa 3D, progettazione parametrica, comunicazione, grafica, rendering, realtà aumentata, sono solo alcuni degli strumenti con cui "NINE" lavora sul territorio laziale svolgendo attività professionale nei campi dell'architettura, del design e della direzione artistica per privati, aziende ed enti pubblici.