Sei in: Home \ cultura \ sala stampa \ dettaglio notizia

REGIONE LAZIO: PUBBLICATO NUOVO REGOLAMENTO SULLO SPETTACOLO DAL VIVO

img gian di ferro

Le domande di finanziamento per il 2019 potranno essere presentate dal 28 agosto al 1° ottobre

07/08/2018 - Il “Nuovo regolamento per la determinazione dei criteri per la partecipazione, l’assegnazione, l’erogazione e delle procedure per il monitoraggio e per la rendicontazione in materia di contributi allo spettacolo dal vivo” approvato con la Delibera di Giunta Regionale n. 384/2018 del 17 luglio, disponibile è da oggi 7 agosto sul Bollettino ufficiale e sul sito istituzionale della Regione Lazio.

Nel nuovo regolamento sono stati apportati importanti cambiamenti che faciliteranno il lavoro degli operatori migliorando le tempistiche per l’invio delle domande di finanziamento e i processi di valutazione e verifica delle proposte progettuali, che torneranno in capo alla Direzione Cultura della Regione”.

Cosa cambia

-      TEMPI: per le attività da realizzare nel 2019 le domande andranno presentate dal 28 agosto al 1 ottobre 2018 (e non più entro il 30 giugno) facilitando così il lavoro degli operatori. Dopo l’approvazione Bilancio Regionale per le annualità 2019/21 e l’approvazione del Programma Operativo Annuale degli Interventi (art. 14 L.R. 15/2014) tra febbraio e marzo 2019, le graduatorie e l’assegnazione dei contributi saranno ufficializzate tra marzo e aprile 2019.

-      ABOLIZIONE DEL VALORE PUNTO: le risorse disponibili saranno assegnate fino ad esaurimento seguendo l’ordine di graduatoria e non più suddividendole per il totale dei punti attribuiti all’interno della tipologia d’intervento

-      TETTO MASSIMO DI FINANZIAMENTO: € 30.000 (ad eccezione dei centri di produzione per i quali il tetto è di € 50.000) a copertura delle spese fino all’80% del totale

-      GESTIONE ISTRUTTORIA E VERIFICA RENDICONTI: torna in capo alla Direzione Cultura della Regione Lazio

Cosa rimane invariato

-      TIPOLOGIE DI FINANZIAMENTO: le attività finanziabili comprendono 11 tipologie di intervento suddivise in 4 settori: attività di produzione; festival e rassegne di spettacolo dal vivo; sostegno allo spettacolo dal vivo mediante sviluppo di circuiti regionali, ensemble musicali ed orchestre; formazione, educazione e partecipazione del pubblico