Sei in: Home \ farmaci \ gli integratori \ gli integratori \ i sali minerali

I sali minerali

I sali minerali
Sali minerali costituiscono un apporto basilare per l'alimentazione dell'individuo, poichè prendono parte a diversi processi fisiologici; si trovano in numerosi cibi e bevande, ma, soprattutto quando assunti sottoforma di integratori, queste sostanze devono essere utilizzate con cautela e sotto controllo medico nei soggetti affetti da ipertensione in quanto possono causare un’innalzamento della pressione stessa.




  • il Sodio assunto comunemente come Cloruro di sodio (il sale da cucina) è importantissimo per il funzionamento dell'apparato cardiaco, infatti coadiuva la circolazione sanguigna e altri fattori relativi al funzionamento cardiocircolatorio. Un suo eccesso può, però, comportare seri problemi a livello renale, ma soprattutto un innalzamento della pressione, per cui l'assunzione di questo elemento deve essere bilanciata, in relazione alle richieste dell'organismo. 
  • Il Magnesio ed il Potassio sono importanti negli stati carenziali dovuti a stress o ad eccessiva attività fisica in cui si ha un'eccessiva sudorazione tale da comportare la perdita stessa di questi minerali; inoltre il potassio, analogamente al sodio e nei dosaggi giusti, interviene nei processi cardiaci, migliorandone la funzionalità; è noto che questo elemento si adopera anche nei casi di crampi muscolari in atto che si verificano per carenza dello stesso.
  • Lo Zinco lo ritroviamo per lo più nei denti, nella pelle, nel fegato, nei muscoli, nei capelli e nelle ossa. E' fondamentale per l'accrescimento di queste, per la riparazione dei tessuti e contribuisce ad un aumento degli anticorpi.
  • Il Selenio svolge numerosi processi: è coinvolto nel metabolismo degli ormoni tiroidei, contribuisce al mantenimento delle difese immunitarie, protegge le cellule dall'attacco dei radicali liberi grazie alla sua azione antiossidante e dai raggi ultravioletti per le sue proprietà fotoschermanti, avendo così anche una blanda attività antitumorale.
  • Il Manganese coopera nella respirazione cellulare e soprattutto nell’accumulo di energia nei tessuti, in virtù del suo legame con l'ATP (adenosintrifosfato) che è la molecola responsabile della produzione di energia.
  • Il Calcio è il minerale più abbondante del nostro organismo. Il 99% è depositato nelle ossa e nei denti, mentre il restante 1% è depositato nei tessuti molli e nel sangue.. E' implicato nella coagulazione sanguigna, ma anche nella contrazione muscolare e nul funzionamento dell' ormone paratiroideo . E' coinvolto, inoltre, nel metabolismo della vitamina D, infatti l'associazione terapeutica di esso con tale vitamina è sfruttata per evitare l'impoverimento del tessuto osseo.
  • Il Fosforo è l'elemento che coopera per il funzionamento della memoria, infatti lo troviamo nelle preparazioni dietetiche che utili per limitare i deficit di tale funzione. In virtù del fatto che  è presente in tutte le cellule corporee, svolge numerose funzioni, tra cui un' attività riparatrice nei denti e nelle ossa; è inoltre un costituente dei fosfolipidi della membrana cellulare (lecitina, encefalina), ed è un costituente dell'ATP. Una carenza di esso determina un senso di debolezza generale (astenia), osteoporosi, perdita di calcio e mancato metabolismo dei derivati fosforici, coinvolti, tra l'altro, nella produzione di energia.