Sei in: Home \ feg \ faq regolamento sui criteri per l'assegnazione dei voucher di conciliazione

FAQ REGOLAMENTO SUI CRITERI PER L'ASSEGNAZIONE DEI VOUCHER DI CONCILIAZIONE

header faq

 

REGOLAMENTO SUI CRITERI PER L’ ASSEGNAZIONE DEI VOUCHER DI CONCILIAZIONE A FAVORE LAVORATORI IN ESUBERO PROVENIENTI   DALL’IMPRESA VDC TECHNOLOGIES SPA E CERVINO TECHNOLOGIES S.R.L CON SEDE NELLA REGIONE LAZIO

1. D. Quali sono modalità ed i tempi di presentazione della domanda di assegnazione del “Voucher di conciliazione”.

R. Per beneficiare del voucher di conciliazione deve essere presentata un’autodichiarazione utilizzando  l’allegato B, pubblicato sul sito FEG – atti ammistrativi.

Il voucher può essere erogato per servizi di cura e assistenza figli minori fino a 13 anni di età, anche affidati o adottati o per familiari fino al secondo grado di parentela in linea retta o collaterale e coniugi che siano diversamente abili ai sensi L.104/92 e s.m.i., malati cronici e/o terminali e/o anziani non autosufficienti.

I soggetti beneficiari e destinatari del voucher di conciliazione, sono 150  lavoratori inseriti nei percorsi formativi  di cui all’avviso pubblico D.D n. G11785 del 13 agosto 2014.

I corsi inizieranno il 6 ottobre 2014 e termineranno il 31 ottobre 2014 e saranno riconosciute le spese effettivamente sostenute durante quest’ arco temporale.

Per ottenere l’assegnazione del voucher di conciliazione la domanda va inviata tramite consegna a mano e/o a mezzo posta con raccomandata A/R  alla società  “ BIC Lazio SpA di Via Casilina n. 3/T – 00182 Roma” consegnata in busta chiusa con l’indicazione “domanda assegnazione voucher di conciliazione FEGVDC”  entro e non oltre 5 giorni dall’inizio del percorso formativo, per cui i lavoratori dovranno presentare la domanda di assegnazione  al massimo entro il 13 ottobre 2014.