Sei in: Home \ infrastrutture \ domande frequenti \ dettaglio domanda frequente

Esistono contributi e quali sono le procedure per l'abbattimento delle Barriere Architettoniche?

08/06/11 - I contributi per l'abbattimento di barriere architettoniche si dividono tra:
  • quelli per interventi attuati dai Comuni per edifici pubblici o aperti al pubblico (secondo la Legge regionale 74/89)
  • quelli per interventi attuati dai privati all'interno delle proprie abitazioni (secondo la Legge nazionale 13/89)
INTERVENTI IN LUOGHI PUBBLICI:
Ai sensi della  legge regionale n.74/89 la Regione Lazio concede a province, comuni e loro forme associative nonché degli altri enti pubblici operanti nelle materie di competenza regionale contributi per realizzare le necessarie opere di adeguamento in attrezzature o edifici esistenti, pubblici o aperti al pubblico, di loro proprietà riservando altresì una aliquota dei finanziamenti anche per l'adeguamento di edifici di competenza regionale.
Le domande per la concessione dei contributi devono essere presentate dai suddetti enti alla Regione Lazio - Assessorato alle Infrastrutture e Lavori Pubblici - entro il 31 marzo di ogni anno per gli anni successivi.

INTERVENTI ALL'INTERNO DI ABITAZIONI PRIVATE
Si tratta di contributi a favore dei cittadini che intendono eliminare le barriere architettoniche nelle proprie abitazioni - con interventi relativi a modifiche bagni, allargamento porte, servoscale, ascensori ecc... - Tali contributi sono previsti dalla legge nazionale n. 13/89 gestita dalle regioni attraverso i Comuni. Infatti gli interessati devono presentare domanda direttamente al comune in cui è sito lo stabile utilizzando l'apposito modello in distribuzione presso l'URP e disponibile anche on-line sul sito URP della Regione Lazio, nella sezione Modulistica dei Lavori Pubblici.
Le domande vanno presentate ai comuni dal 02/03 dell'anno in corso al 01/03 dell'anno successivo ed i comuni devono presentare il tutto alla Regione entro il 31/03 a Regione Lazio Direzione Regionale Infrastrutture Area Lavori Pubblici Via Capitan Bavastro, 108.  La Regione poi approva una graduatoria annuale delle domande presentate entro il 1° marzo di ogni anno, inserendo in ordine prima le domande dei soggetti con invalidità totale quindi quelle per invalidità parziale, e comunica tale graduatoria ai Comuni che provvederanno ad informare  ufficialmente i beneficiari dei contributi. Per ottenere la liquidazione del contributo i beneficiari dovranno quindi rivolgersi al Comune di residenza.