Sei in: Home \ infrastrutture \ sala stampa \ dettaglio notizia

NUOVO REGOLAMENTO IN MATERIA DI AUTORIZZAZIONI SISMICHE


Entra in vigore dal 15 Luglio 2016 il nuovo regolamento regionale per lo snellimento e la semplificazione delle procedure di prevenzione del rischio sismico e di repressione delle violazioni della normativa sismica

14/07/2016 - Con Delibera di Giunta Regionale n.375 del 5 luglio 2016, è stato sostituito, a distanza di oltre quattro anni, il “Regolamento regionale per lo snellimento e la semplificazione delle procedure per l’esercizio delle funzioni regionali in materia di prevenzione del rischio sismico e di repressione delle violazioni della normativa sismica”, che entra in vigore dal 15 luglio 2016 e prosegue con decisione nel percorso verso la semplificazione e la innovazione della P.A.

Notevole la riduzione dei tempi di attesa per l’ottenimento delle autorizzazioni sismiche, per quei progetti la cui classificazione prevede il sorteggio, che a seguito della revisione del Regolamento è previsto venga fatto non più con cadenza mensile ma in maniera automatica e con cadenza  settimanale/quindicinale.

Si passa quindi dagli attuali 40 giorni (max) di attesa per conoscere il solo esito del sorteggio, a 15 giorni nella  prima fase di entrata in vigore, per poi passare a cadenza settimanale, registrando quindi una riduzione del 62% dei tempi d’attesa.

Ampliata la casistica degli interventi asseverabili con il solo deposito, circa il 55% degli interventi che oggi vengono classificati a sorteggio (per la estrazione delle pratiche da sottoporre all’esame di merito) potrà essere asseverato dal progettista e per essi verrà rilasciato entro 5 giorni dal deposito, l’attestato avente valenza di autorizzazione sismica con conseguente riduzione dei tempi dell’82.75% (da 40 a 5 gg).

A tale semplificazione non corrisponde una liberalizzazione delle tipologie di interventi di che trattasi, ma una maggiore responsabilizzazione del Progettista, che in caso di falsa attestazione, incorrerà in sanzioni anche di tipo penali.

Il Regolamento, inoltre, instaura cooperazioni applicative con i sistemi informativi messi in produzione dai SUE dei singoli comuni.

Per ogni dettaglio si rinvia alla piattaforma OPENGENIO, che si allinea alle migliorie introdotte con il nuovo Regolamento, ed ai servizi di assistenza agli utenti, seguendo il link http://opengenio.lavoripubblicilazio.it/