Sei in: Home \ infrastrutture \ sala stampa \ dettaglio notizia

MANIFESTAZIONE INTERESSE ADEGUAMENTO PONTI E VIADOTTI LUNGO LA RETE IN GESTIONE ASTRAL

logo_astral

“Adeguamento statico, sismico e funzionale di ponti e viadotti esistenti lungo la rete viaria in gestione all’Astral S.p.A”

16/10/2019 - 
Astral S.p.A, al fine di individuare un approccio metodologico per la valutazione e l’adeguamento di strutture esistenti, ricerca operatori specializzati di comprovata esperienza nell’ attività “Adeguamento statico, sismico e funzionale di ponti e viadotti esistenti lungo la rete viaria in gestione all’Astral S.p.A.” così come riportati nell’allegato A “Tabella riepilogativa opere d’arte esistenti lungo la rete viaria regionale in gestione Astral”.

Quanto sopra è finalizzato al miglioramento sia della sicurezza strutturale sia dell’adeguatezza funzionale nei confronti dei requisiti imposti dalla normativa vigente, dei fabbisogni dei sistemi di trasporto e dall’esigenza di ridurre i costi di manutenzione.

Di fondamentale importanza, pertanto, per ottenere un ottimale approccio metodologico riveste:

a)   La valutazione dello stato di consistenza della struttura esistente la quale richiede un approccio articolato che riguarda più aspetti. Fase di conoscenza della storia dell’opera, fase di ispezione e rilievo, fase di indagine strumentale;

b)   La fase di analisi che dovrà partire dalla fase preliminare di conoscenza dei dati acquisiti sull’opera e dovrà

permettere di valutare il livello di sicurezza attuale;

c)   L ’individuazione di ipotesi progettuali degli interventi di consolidamento, adeguamento e  riqualificazione funzionale delle opere d’arte al fine di poter arrivare alla definizione del quadro  esigenziale  dei costi da sostenere. In via esemplificativa dovranno essere stimati i costi di realizzazione degli interventi ritenuti necessari per ogni opera d’arte.

Non essendo possibile gestire con risorse interne l’attività in oggetto, in considerazione del fatto che il personale tecnico di Astral risulta già gravato da altri impegni, e soprattutto, per la particolare specializzazione che tale attività richiede, questa Azienda intende affidare il servizio a professionisti esterni di comprovata capacità tecnico-professionale.

A fronte della particolare specializzazione, sopra evidenziata, è stato riscontrato, dall’esame dell’elenco dei professionisti di Astral, che non risultano presenti professionisti che abbiano indicato la qualifica specifica richiesta, ovvero l’adeguamento statico, sismico e funzionale di ponti e viadotti esistenti lungo la rete viaria in gestione di Astral.

PERTANTO

Con il presente avviso, Astral intende promuovere, un’indagine di mercato preordinata alla definizione di un quadro chiaro e completo del mercato di riferimento che possa consentire di individuare professionisti in possesso dei requisiti di ordine generale, di idoneità professionale e tecnico-professionale a cui affidare l’espletamento dei servizi di cui al presente avviso.

L’incarico, in ragione dell’impatto economico, avverrà, in conformità con quanto prescritto dall’art. 157 del d.lgs 50/2016 e delle Linee giuda Anac n. 1, mediante:

-      affidamento diretto ex art. 36 c. 2 lett. a) del d.lgs. 50/2016, in caso di importo inferiore a 40.000 euro;

-      procedura negoziata ex art. 36 c. 2 lett. b) del d.lgs. 50/2016, in caso di importo pari o superiore a 40.000 euro e inferiore a 100.000 euro. In questo caso, l'invito sarà rivolto ad almeno cinque soggetti, se sussistono in tale numero aspiranti idonei nel rispetto del criterio di rotazione degli inviti.

Operativamente la metodologia minima per la valutazione e gli interventi di adeguamento statico, sismico e funzionale di ponti e viadotti esistenti lungo la rete viaria in gestione all’ Astral dovrà essere così articolata:

1 - Fase di valutazione dello stato di consistenza della struttura
1.1       Analisi storico - critica

-      Epoca di costruzione;

-      Tecniche, regole costruttive, norme tecniche dell’epoca di costruzione;

-      Forma originaria e successive modifiche;

-      Deformazioni, dissesti e quadri fessurativi con la loro evoluzione nel tempo;

-      Interventi di consolidamento pregressi;

-      Aspetti urbanistici e storici legati all’opera d’arte in esame

-      Progetto e/o livelli di progettazione;

-      Contabilità lavori e disegni contabili;

-      Us built;

-      Collaudo dell’opera;

1.2       Rilievo

-      Rilievo della geometria complessiva della costruzione (con evidenza delle modifiche avvenute nel tempo);

-      Rilievo dei singoli elementi costruttivi (con evidenza delle modifiche avvenute nel tempo);

1.3       Caratterizzazione dei materiali e dei terreni 

-      Prove MD e ND in situ;

-      Prove di laboratorio;

-      Indagine geologica – geotecnica;

-      Proprietà meccaniche dei materiali;

-      Proprietà meccaniche dei terreni;

1.4       Caratterizzazione sismica

-      Identificazione della normativa sismica applicata;

-      Definizione della pericolosità sismica del sito;

2 - Fase di analisi e valutazione della sicurezza

-      Analisi difettologica;

-      Modello strutturale;

-      Affidabilità statica;

-      Vulnerabilità sismica;

-      Efficienza  funzionale  (con  evidenza  del  carico  max  ammissibile  dell’opera  al  fine  del  rilascio  delle

autorizzazioni al transito dei trasporti eccezionali e/o in condizione di eccezionalità);

-      Valutazione della sicurezza;

3 - Fase di individuazione di ipotesi progettuale degli interventi con Valutazione economica

-      Ipotesi progettuale con classificazione degli interventi, ritenuti necessari a seguito dell’analisi ispettiva, come di seguito indicato:

ü     interventi di riparazione o locali: interventi che interessino singoli elementi strutturali e che, comunque, non riducano le condizioni di sicurezza preesistenti fissati al § 8.4.1 delle NTC;

ü     interventi  di  miglioramento:  interventi  atti  ad  aumentare  la  sicurezza  strutturale  preesistente,  senza

necessariamente raggiungere i livelli di sicurezza fissati al § 8.4.2 delle NTC;

ü     interventi di adeguamento: interventi atti ad aumentare la sicurezza strutturale preesistente, conseguendo i livelli di sicurezza fissati al § 8.4.3 delle NTC;

-      Piano di manutenzione dell’opera;

-      Valutazione economica degli interventi da effettuare;

Il raggruppamento di professioni, che dovrà contenere obbligatoriamente almeno n 1 ingegnere strutturista esperto in ponti e opere d’arte e n 1 geologo entrambi iscritti rispettivamente negli appositi albi professionali, dovrà realizzare un apposito fascicolo dell’opera d’arte, comprendente almeno la seguente documentazione:

A) TAVOLE GRAFICHE: rilievo completo della geometria e dei principali componenti dell’opera d’arte.

B) RELAZIONE DELL’OPERA D’ARTE con almeno punti di seguito elencati:

1.   Analisi storico – critica;

2.   Rilievo dei sintomi di dissesto, dei quadri fessurativi e dei fenomeni di degrado;

3.   Identificazione dei materiali dei dettagli strutturali e delle tecniche costruttive;

4.   Identificazione dei dissesti manifestati nel tempo e delle relative cause;

5.   Identificazione delle trasformazioni subite dall’opera d’arte;

6.   Identificazione dei fattori di confidenza;

7.   Identificazione della classe d’uso;

8.   Caratterizzazione sismica;

9.   Identificazione delle criticità statiche e sismiche degli elementi;

10.  Analisi della struttura nella situazione attuale;

11.  Identificazione delle carenze e indicazione del livello di azione sismica per il quale si ritiene venga raggiunto lo SLU / SLE;

12.  Valutazione della sicurezza;

13.  Efficienza  funzionale  (con  evidenza  del  carico  max  ammissibile  dell’opera  al  fine  del  rilascio  delle

autorizzazioni al transito dei trasporti eccezionali e/o in condizione di eccezionalità);

14.  Ipotesi progettuale con classificazione degli interventi, ritenuti necessari nonché delle tecniche e dei materiali da utilizzare; 

C) SCHEDE DIFETTOLOGICHE: Elaborazione di apposite schede difettologiche per ogni elemento strutturale e non strutturale, volte a consentire la valutazione dello stato di conservazione e di degrado dell’opera, secondo la metodologia, proposta dal raggruppamento di professionisti, comprensive di report fotografico;

D) DATA BASE OPERA D’ARTE: Inserimento in un database online, proposto dal raggruppamento di professionisti, di facile consultazione da parte di Astral contenente i principali dati raccolti e elaborati che possa consentire di conoscere almeno la geometria e le caratteristiche dei principali componenti strutturali, la storia dell’opera, i livelli di sicurezza,  carico max ammissibile dell’opera al fine del rilascio delle autorizzazioni al transito dei trasporti eccezionali, nonché i livelli di manutenzione da adottare.

Operatori economici ammessi a presentare manifestazione di interesse

Possono presentare domanda tutti i soggetti di cui all'art. 46 del D.Lgs 50/2016 e ss.mm.ii, in possesso dei requisiti prescritti dal presente avviso, ed in particolare:

a) liberi professionisti associati nelle forme riconosciute dal vigente quadro normativo;

b) società di professionisti;

c) società di ingegneria;

d) prestatori di servizi di ingegneria e architettura identificati con i codici CPV da 74200000-1 a 74276400-8 da

74310000-5 a 74323100-0 e 74874000-6 - e successivi aggiornamenti - stabiliti in altri Stati membri, costituiti conformemente alla legislazione vigente nei rispettivi Paesi;

e) raggruppamenti temporanei o consorzi ordinari costituiti dai soggetti di cui alle lettere da a) a d) dell’art. 46 del

Codice;

f) consorzi stabili di società di professionisti, di società di ingegneria, anche in forma mista (in seguito anche consorzi stabili di società) e i GEIE;

g) consorzi stabili professionali ai sensi dell’art. 12 della l. 81/2017;

h) aggregazioni tra gli operatori economici di cui ai punti a), b) c) e d) aderenti al contratto di rete (rete di imprese, rete di professionisti o rete mista ai sensi dell’art. 12 della l. 81/2017) ai quali si applicano le disposizioni di cui all’articolo 48 in quanto compatibili.

Requisiti di idoneità professionale e tecnico-professionale

-        Iscrizione nell’albo professionale;

-        Avere assolto gli obblighi formativi previsti dalla normativa vigente;

-        Avere espletato, negli ultimi 10 (dieci) anni, almeno 3 (tre) attività professionali relative a progettazione o direzione lavori o collaudi o ispezioni, relative a ponti e viadotti, debitamente dimostrabili con il Curriculum vitae.

-        Adeguata copertura assicurativa contro i rischi professionali di importo minimo pari ad € 250.000,00.

-        Avere adeguate competenze tecniche e professionali in relazione alla tipologia di incarico;

Modalità e termine di trasmissione della manifestazione di interesse

I soggetti interessati, in possesso dei requisiti richiesti, possono chiedere di essere invitati a partecipare all’indagine di mercato in argomento presentando domanda in carta semplice, utilizzando il modulo allegato B “Modulo di presentazione domanda” sottoscritto dal legale rappresentante, a cui dovrà essere allegata fotocopia di idoneo documento di identità in corso di validità e Curriculum Vitae.

La domanda di partecipazione dovrà pervenire entro le ore 12:00 del giorno 04/11/2019 tramite posta elettronica certificata all’indirizzo: protocolloastral@pec.astralspa.it

In sede di invio del modulo di manifestazione di interesse il richiedente dovrà chiaramente indicare la seguente dicitura:

Avviso Manifestazione di Interesse – servizio “Adeguamento statico, sismico e funzionale di ponti e viadotti esistenti lungo la rete viaria in gestione all’Astral S.p.A”.

Si precisa che le richieste pervenute oltre tale termine non saranno prese in considerazione. Al modulo di manifestazione di interesse non dovrà essere allegata alcuna offerta economica.

Modalità di contatto con la Stazione Appaltante

Responsabile Unico del Procedimento è il Geom. Giovanni Bagalino - Area Progettazione, Lavori ed Espropri di Astral. Ai sensi del D.lgs. n. 196/20063 e s.m.i., si precisa che il trattamento dei dati personali ha la finalità di consentire l'accertamento della idoneità dei concorrenti e i dati dichiarati saranno utilizzati, anche con strumenti informatici, esclusivamente per l'istruttoria della domanda presentata e per le formalità ad essa connesse. I dati non verranno comunicati a terzi.

Allegati c.s.

Allegato A Tabella riepilogativa opere d’arte esistenti lungo la rete viaria regionale in gestione Astral

Allegato B Modulo di presentazione domanda