Sei in: Home \ scuola, diritto allo studio, universita’ \ diritto allo studio \ diritto allo studio \ trasporto scolastico alunni con disabilità del ii ciclo

Trasporto scolastico alunni con disabilità del II ciclo

Con la DGR n. 498/2018 la Regione Lazio ha approvato il Piano generale di tutti gli interventi della Regione Lazio volti a garantire l’effettività del diritto all’istruzione e del diritto allo studio nel proprio territorio.

L’Allegato B- sez. 2 del provvedimento reca le Linee guida per lo svolgimento del servizio di trasporto scolastico degli alunni con disabilità residenti nella Regione Lazio e frequentanti le Istituzioni Scolastiche secondarie di II grado statali o paritarie o i Percorsi triennali di IeFP per l’anno scolastico2018/19.

Come per l’anno scolastico precedente i Comuni provvederanno a garantire il servizio di trasporto scolastico degli alunni con disabilità del II ciclo residenti nel proprio territorio.

A tal fine per l’anno scolastico 2018/19 la Regione Lazio ha previsto lo stanziamento complessivo di euro 1.000.000,00 da destinare ai Comuni che faranno domanda di finanziamento entro il 10 ottobre 2018.

I Comuni potranno organizzare il servizio direttamente (in forma singola o associata) o attraverso l’affidamento a soggetti terzi oppure, in alternativa, decidere di gestire il servizio attraverso la concessione di contributi economici forfettari direttamente alle famiglie degli utenti da calcolare su base chilometrica e in funzione del numero dei giorni di presenza a scuola certificati dall’istituto di riferimento.

I Comuni dovranno garantire l’espletamento del servizio nell’intero ambito territoriale di loro competenza non potendo circoscriverlo ad ambiti territoriali di ampiezza subcomunale (municipi, frazioni, ecc.).

Le nuove Linee guida regionali stabiliscono che per accedere al contributo i Comuni interessati dovranno farne richiesta inviando una nota riepilogativa con l’indicazione del numero degli utenti assistiti e specificando per ciascuno il numero complessivo dei chilometri percorsi giornalmente.

Per quanto riguarda la ripartizione del finanziamento regionale tra i Comuni, le Linee guida regionali stabiliscono che il valore del contributo regionale per ciascuno studente disabile è stimato calcolando una spesa media di 0,40 euro al chilometro fino ad un massimo di 30 chilometri complessivi tra andata e ritorno per ogni giornata di frequenza e che comunque non può superare l’importo di euro 2.500 annui per utente.

In caso di trasporti particolarmente complessi dovuti a disabilità grave (art. 3, comma 3 L. 104/92) o condizioni di particolare isolamento è prevista la possibilità di un contributo aggiuntivo qualora vi fosse disponibilità di risorse.


A rettifica di quanto riportato nella circolare n. U0568322/2018 l’indirizzo PEC a cui i Comuni dovranno inviare le domande di contributo entro il 10 ottobre 2018 è il seguente: programmazione.istruzione@regione.lazio.legalmail.it