Sei in: Home \ scuola, diritto allo studio, universita’ \ diritto allo studio \ diritto allo studio \ borse di studio "io studio" - d. lgs. n. 63/2017

Borse di studio "io studio" - d. lgs. n. 63/2017

Il Decreto Legislativo 13 aprile 2017, n. 63 ha istituito per il triennio 2017/2020 il “Fondo unico per il welfare dello studente e per il diritto allo studio” per l’erogazione di borse di studio a favore degli studenti iscritti alle Istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado statali e paritarie al fine di contrastare il fenomeno della dispersione scolastica.

Allo scopo di finanziare le suddette borse di studio il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) con decreti annuali assegna risorse alle Regioni demandando loro il compito di determinare l’importo della singola borsa di studio ed il livello di ISEE per poter accedere al beneficio.

Le borse di studio vengono erogate dal MIUR per ciascuno degli anni scolastici 2017/18, 2018/19, 2019/20 sulla base degli elenchi dei beneficiari che le Regioni trasmettono annualmente mediante caricamento nell’apposito sistema informatico messo a disposizione dal Ministero.

 

Per l’anno scolastico 2017/18 il D.M. n. 967/2017 ha assegnato alla Regione Lazio l’importo complessivo di euro 2.872.245,65. L’Amministrazione regionale ha individuato 13.417 beneficiari utilizzando i dati trasmessi dai Comuni relativi ai soggetti aventi diritto ai contributi per la fornitura dei libri di testo di cui alla L. n. 448/1998.

 

Per l’anno scolastico 2018/19 il D.M. n. 686/2018 ha assegnato alla Regione Lazio l’importo complessivo di euro 3.203.615,90. In base ai criteri stabiliti dalla deliberazione n. 50/2019 utilizzando i dati trasmessi dai Comuni, l’Amministrazione regionale ha individuato 13.178 beneficiari.

 

Si comunica che le borse di studio 2018/19 sono in pagamento fino al 31 dicembre 2019 presso qualsiasi Ufficio Postale del territorio nazionale, senza necessità di utilizzare o esibire la Carta dello Studente IoStudio, ma semplicemente comunicando all’operatore di sportello di dovere incassare una borsa di studio erogata dal MIUR attraverso un “Bonifico domiciliato” ed esibendo i codici fiscali e i documenti di identità in corso di validità.

Tutti i dettagli inerenti alla riscossione del beneficio e i contatti di assistenza dedicati sono specificati all’interno dell’Allegato 1 e al seguente link https://iostudio.pubblica.istruzione.it/web/guest/voucher

L’importo della singola borsa di studio è di euro 243,00.