Sei in: Home \ lavoro \ contratto di ricollocazione \ programma operativo regionale (por) fse 2014-2020 \ contratto di ricollocazione (bando chiuso)

Contratto di ricollocazione (Bando Chiuso)

Il contratto di ricollocazione è uno strumento di politica attiva rivolto a chi ha più di 30 anni ed è disoccupato da più di 12 mesi. Ha l’obiettivo di affiancare il cittadino che perde il lavoro fornendogli un’assistenza intensiva nella ricerca di una nuova occupazione, tramite percorsi personalizzati di accompagnamento e reinserimento lavorativo, come programmi formativi e stage in azienda.

Nella prima fase di attuazione per l’anno 2015, considerata la contemporanea presenza del programma YEI, (Garanzia giovani) destinato a giovani fino a 29 anni, il cdr è rivolto ai disoccupati con oltre trenta anni.

Come funziona
Il lavoratore viene convocato dal Centro per l’Impiego, che in questa prima fase del percorso eroga, per una durata di 4 ore per ciascun disoccupato, servizi di accoglienza, presa in carico, sottoscrizione del patto di servizio e informazioni circa la scelta del soggetto accreditato, all’interno di un elenco autorizzato dalla Regione, da cui verrà preso in carico per l’orientamento specialistico.

Il contratto di ricollocazione consente alla persona disoccupata di scegliere tra due percorsi alternativi: accompagnamento al lavoro subordinato o al lavoro autonomo.
Successivamente, gli operatori accreditati possono proporre al disoccupato tre scelte: tirocinio, formazione o formazione e tirocinio.
Viene riconosciuta, inoltre, un’indennità di partecipazione alle persone che hanno perso qualsiasi forma di sostegno al reddito.
La Regione paga l’importo totale al soggetto accreditato solo a risultato occupazionale raggiunto, vale a dire dopo l’inizio di un rapporto di lavoro a tempo indeterminato o determinato della durata minima di 6 mesi, anche in somministrazione.

Destinatari
I disoccupati di lunga durata, ovvero in cerca di occupazione da più di dodici mesi (D. Lgs.181/2000, art.1, co.2, lett.C e s.m.i.), che abbiano compiuto 30 anni, residenti da almeno un anno in un comune del Lazio, con dichiarazione di immediata disponibilità allo svolgimento di attività lavorativa (DID) in corso di validità e, se cittadini non comunitari, con regolare permesso di soggiorno che consenta l’attività lavorativa.
I destinatari del contratto di ricollocazione possono scegliere liberamente il soggetto accreditato tra servizi per il lavoro pubblici o operatori privati a cui affidarsi per la ricollocazione indipendentemente dalla provincia di residenza.

I disoccupati che hanno sottoscritto il Contratto di ricollocazione e che, alla data del 1° settembre 2015, non percepivano alcuna forma di sostegno al reddito, hanno diritto a un’indennità di partecipazione pari a 8.15 euro l’ora di attività effettivamente svolta.

Le ore da effettuare per ottenere l’indennità di partecipazione sono:

  • 104 ore per il percorso di accompagnamento al lavoro autonomo
  • 121 ore per il percorso di accompagnamento al lavoro subordinato
  • fino a 221 ore per l’accompagnamento al lavoro subordinato più max 100 ore di formazione
  • fino a 271 ore per l’accompagnamento al lavoro subordinato più max 150 ore di formazione.

Nel caso venga svolto un tirocinio non è prevista l’erogazione dell’indennità di partecipazione, in quanto la retribuzione per lo stage, che dovrà avere un importo minimo di 400 euro mensili, sarà a carico del soggetto ospitante (DGR 199/2013 e s.m.i.).

L’indennità di partecipazione sarà corrisposta dalla Regione Lazio direttamente al destinatario in un'unica soluzione al termine del percorso di ricollocazione. Gli oneri fiscali derivanti dalle somme percepite sono a carico del destinatario.

Beneficiari
I soggetti accreditati ai sensi della DGR 198/2014, art.4, co.2 e s.m.i. per i seguenti servizi facoltativi specialistici: assistenza intensiva mirata al lavoro attraverso la collocazione e ricollocazione professionale; analisi dei fabbisogni formativi espressi dal mercato del lavoro per la progettazione di percorsi di apprendimento specialistico svolti anche in situazione lavorativa; sostegno all’autoimpiego e all’autoimprenditorialità.
L’attività svolta dal soggetto accreditato/beneficiario dovrà avere come obiettivo l’occupazione dei destinatari e si attua tramite due linee di intervento:

a. accompagnamento al lavoro subordinato
b. accompagnamento al lavoro autonomo

Le risorse disponibili sono riferite al POR FSE Regione Lazio 2014-2020, Asse I Occupazione e sono in totale € 6.000.000,00 di cui 1.000.000,00 euro per l'esercizio finanziario 2015 e 5.000.000,00 euro per l'esercizio finanziario 2016.

COSTO DEL SERVIZIO

1) Accompagnamento al lavoro subordinato

Risultato I Risultato II
Contratto Costo/h Orient.Spec. h Orient.Spec. Costo Orient.Spec. Costo Totale Riconosciuto h complessive
CTI* € 34 24 € 800 € 4.000 117
CTD** min 12 mesi € 34 24 € 800 € 2.600 78
CTD*** min 6 mesi € 34 24 € 800 € 1.600 47
Nessun Contratto € 34 24 € 800 € 800 24
* Contratto a tempo indeterminato
** Contratto a tempo determinato o di somministrazione ≥ 12 mesi
***Contratto a tempo determinato o di somministrazione 6 -11 mesi

2) Accompagnamento al lavoro autonomo
Risultato I Risultato II
Costo/h Orient. Spec. h Orient. Spec. Costo Orient.Spec. Costo/h Start up Impresa h Accomp. Intens. Riconosciute Costo Accomp. Intens. Costo Totale Riconosciuto h complessive
Avvio d'impresa € 34 24 € 816 € 40 76 € 3.040 € 3.856 100
Nessuna costituzione d'Impresa € 34 24 € 816 € 816 24