Sei in: Home \ sala stampa \ dettaglio notizia

  

  

AGRICOLTURA: APERTI I NUOVI BANDI PER SOSTENERE LO SVILUPPO DEL SETTORE

bandiagricolutra

Il miglioramento della competitività dell’agricoltura; la gestione sostenibile delle risorse naturali e l’azione per il clima; uno sviluppo territoriale equilibrato per le zone rurali: questi i principali obiettivi che la Regione intende raggiungere attraverso le varie misure previste nell’ambito del Psr, il Programma di sviluppo rurale 2014-2020

22/04/2016 - La Regione in prima linea per sostenere l’agricoltura e lo sviluppo di questo settore grazie ai fondi europei. Il miglioramento della competitività dell’agricoltura; la gestione sostenibile delle risorse naturali e l’azione per il clima; uno sviluppo territoriale equilibrato per le zone rurali: questi i principali obiettivi che la Regione intende raggiungere attraverso le varie misure previste nell’ambito del Psr, il Programma di sviluppo rurale 2014-2020.

Tante le misure e i bandi aperti. Dall’avviamento aziendale dei giovani agricoltori agli investimenti nelle aziende agricole, dalla trasformazione e commercializzazione dei prodotti all’agricoltura biologica, dagli incentivi a favore delle zone soggette a vincoli naturali alle misure per favorire il benessere degli animali fino alle azioni rivolte ai Gal , i Gruppi di Azione Locale. Tante le misure previste. 

Per conoscere le misure aperte e per tutte le info su come accedere vai qui.

Un altro impegno mantenuto: si tratta di provvedimenti attesi da tempo che permetteranno ai beneficiari di cominciare la procedura di richiesta in modalità cartacea. La domanda cartacea consente infatti ai beneficiari il blocco delle date, risolvendo il problema della scadenza; la domanda dovrà poi essere successivamente normalizzata con il caricamento con tutti gli allegati necessari sul sistema telematico di Agea. La Regione, tra le altre cose, ha anche aumentato la dotazione finanziaria a 120 milioni di euro.

L’intervento della Regione su tre punti: dare subito la possibilità di partecipare ai potenziali beneficiari; ottimizzare le modalità di applicazione dei criteri di ingresso ai bandi; inserire regole in merito a costi standard e redditi lordi di grandissima importanza, proponendo un elenco attrezzature con costi standard di riferimento, permettendo al beneficiario di non dover più produrre carte per dimostrare la congruità del prezzo degli acquisti.

Un altro segno tangibile di semplificazione amministrativa. Stessa cosa per le produzioni lorde standard, grazie al modello di business plan. La valutazione costi/ricavi sarà automatica, non ci sarà più la mano dell'uomo ma l'intero processo di valutazione sarà automatizzato, tangibile segno di semplificazione amministrativa.