Sei in: Home \ sala stampa \ dettaglio notizia

  

  

8 MARZO, PRESENTATA LA CARTA DELLE DONNE DELLA REGIONE LAZIO


Un insieme di provvedimenti, dalla salute al lavoro, all’impegno contro la violenza. Oggi, tra le altre cose, si è tenuta anche la premiazione del fumetto vincitore del concorso contro la violenza di genere, iniziativa della Regione rivolta agli studenti e alle studentesse delle scuole superiori del Lazio

08/03/2017 - Presentata oggi la Carta delle Donne della Regione Lazio, un insieme di provvedimenti, dalla salute al lavoro, all’impegno contro la violenza. Gli investimenti, tra le altre cose, serviranno per rinnovare i reparti maternità, per aprire nuove strutture contro la violenza, tutelare quelle esistenti, e assumere nuovo personale nei consultori, come assistenti sociali e psicologi.

Un evento per le imprese rosa alla Terme di Diocleziano.
Con 'Forza 8' prosegue l’impegno della Regione al fianco dell’imprenditoria femminile: il Lazio, tra l’altro, è una delle regioni con le percentuali più alte della media nazionale per quanto riguarda l’apertura di nuove imprese femminili.

La premiazione del fumetto vincitore del concorso contro la violenza di genere.
In occasione dell'8 marzo, inoltre, il presidente, Nicola Zingaretti ha presentato i vincitori del concorso con cui la Regione ha invitato le ragazze e i ragazzi delle scuole superiori del Lazio a realizzare un fumetto contro la violenza sulle donne. L'iniziativa, rivolta a tutte le scuole superiori della Regione, ha come obiettivo proprio quello di sensibilizzare gli studenti sul tema della violenza sulle donne. Il fumetto, infatti, è un linguaggio immediato che permette di veicolare messaggi importanti. I lavori dei ragazzi sono stati valutati da una commissione di esperti che ha selezionato i dieci migliori fumetti, ora raccolti in un volume distribuito in occasione della Giornata delle donne. Il vincitore ha ricevuto come premio un tablet.

Vai qui per conoscere tutti i provvedimenti e gli interventi della Regione Lazio per le donne.

"Sono gli studenti e le studentesse del Lazio a scrivere le storie contro la violenza sulle donne – parole del presidente, Nicola Zingaretti, che ha aggiunto: le prime dieci su oltre cento bozzetti sono diventate un volume di fumetti. Storie drammatiche, ma anche storie di grande voglia di riscatto. Quello che colpisce è che siano tutte storie che parlano di violenza domestica. Un segnale che conferma, però, una grande maturità e che stimola ad intervenire ancora di più per rompere il silenzio e difendere le persone".

"La Regione Lazio è impegnata sul tema delle donne tutto l'anno. Oggi il presidente Nicola Zingaretti ha presentato solo una parte delle misure che abbiamo varato in questi quattro anni di giunta regionale. Siamo molto impegnati sulla salute, sul tema del lavoro, sul contrasto alla violenza –lo ha detto Lucia Valente, assessore al lavoro e pari opportunità, che ha aggiunto: abbiamo varato una programmazione comunitaria 2014-2020 dove i temi dell'antidiscriminazione delle pari opportunità sono trasversali a tutte le misure che abbiamo varato. Ci siamo anche dedicati al tema della libertà delle donne. Bisogna fare in modo che le donne abbiano un lavoro che possano così sbattere la porta in faccia quando decidono di non stare accanto ad un uomo violento. Questo è il nostro obiettivo. Liberare le donne dal bisogno"- ha detto ancora Valente.