Sei in: Home \ sala stampa \ dettaglio notizia

  

  

ALMAVIVA: AL VIA I BANDI PER LA RICOLLOCAZIONE DEI LAVORATORI


In particolare si tratta di misure di politica attiva per supportare l’avvio di un’attività in proprio e per l’accompagnamento al lavoro subordinato. I percorsi sono stati messi a punto da Regione Lazio.

23/05/2017 - Al via i bandi a sostegno dei lavoratori licenziati dal sito produttivo romano di Almaviva contact Spa: in particolare si tratta di misure di politica attiva per supportare l’avvio di un’attività in proprio e per l’accompagnamento al lavoro subordinato. I percorsi sono stati messi a punto da Regione Lazio e Anpal, l’Agenzia Nazionale Politiche Attive Lavoro.
Due le scelte a disposizione dei lavoratori
  • l’autoimpiego: chi sceglie di avviare un’attività in proprio avrà a disposizione un’assistenza specialistica, con servizi di tutoraggio e redazione del business plan. Per avviare l’impresa, ogni lavoratore potrà beneficiare di un incentivo fino a 18 mila euro. Di questi, 3 mila per la formazione e 15 mila euro di contributo a fondo perduto. In particolare, la quota di 3mila euro destinata alla formazione viene erogata all'ente accreditato che eroga il servizio della formazione. I 15 mila euro, invece, vengono erogati al lavoratore: il 50% come anticipo (basta l'apertura della partita iva o l'iscrizione alla camera di commercio) e il 50% in rendicontazione delle spese.
  • l’accompagnamento al lavoro subordinato: in questo caso il lavoratore può richiedere l’assegno di ricollocazione, il servizio personalizzato per la ricerca di una nuova occupazione a cura dell’Anpal. La Regione Lazio arricchisce questo strumento finanziando percorsi di formazione (fino a 4 mila euro a persona) e bonus assunzionale (fino a 8 mila) in caso di assunzioni a tempo indeterminato.

Per tutte le info vai qui.
“Continua il nostro impegno concreto per i disoccupati di Almaviva. Con una spesa di oltre 10 milioni di euro la Regione Lazio sostiene un pacchetto di politiche attive dedicate alla formazione e al rinserimento professionale - parole di Lucia Valente, assessore al Lavoro, Pari opportunità e Personale, che ha aggiunto: i bandi sono studiati per valorizzare e arricchire le capacità delle persone disoccupate e per offrire loro un ampio ventaglio di strumenti per un miglior risultato occupazionale”.