Sei in: Home \ sala stampa \ dettaglio notizia

  

  

10 AZIONI PER 2,6 MILIARDI DI EURO: L’INTERVENTO DELLA REGIONE PER ROMA

La Regione per Roma

Un pacchetto di opportunità: dallo sviluppo economico al lavoro, dalla alle infrastrutture, dall'ambiente alla qualità urbana, alla sanità, al sociale, alla cultura e tanto altro: l'impegno della Regione per Roma

30/05/2017 - Presentato oggi un pacchetto di opportunità messe a disposizione dalla Regione a sostegno di Roma. Si tratta in particolare di 10 azioni per 2,63 miliardi per Roma, in questi settori:

1.    sviluppo economico e competitività delle imprese-  270 milioni

2.    nuova occupazione e la difesa del lavoro-  40 milioni

3.    scuola, formazione e conoscenza - 257 milioni

4.    nuove infrastrutture e trasporto pubblico – 989 milioni di euro

5.    qualità ambientale e lotta all’inquinamento – 117 milioni di euro

6.    interventi per il più grande comune agricolo d’Europa – 71 milioni di euro

7.    qualità urbana e nuovi spazi per i cittadini – 47 milioni di euro

8.    incremento dell’offerta culturale – 16 milioni di euro

9.    la nuova sanità – 530 milioni di euro

10. interventi per l’inclusione sociale– 35,6 milioni di euro


Investimenti per lo sviluppo economico e la competitività delle imprese. In questi anni la Regione ha predisposto e sta attuando una strategia estremamente articolata di sostegno alla tenuta e all’incremento della capacità di sviluppo delle imprese. Dagli strumenti per l’accesso al credito e alle garanzie per le imprese (95 milioni di euro in totale – 72 milioni la stima potenziale per Roma) fino ai fondi per la   reindustrializzazione e industria 4.0 (150 milioni di euro in totale – 113 milioni la stima potenziale per Roma). E poi innovazione, competitività (81,5 milioni di euro in totale – 62 milioni la stima potenziale per Roma) e ancora, sostegno all’internazionalizzazione, all’artigianato e al commercio, e tanti interventi straordinari per lo sviluppo economico del litorale laziale (12 milioni di euro in totale – 1,5 milioni la stima potenziale per Roma), oltre al nuovo regolamento demaniale.

Risorse per la nuova occupazione e la difesa del lavoro- 49 milioni di euro per il Lazio, 40 milioni la stima potenziale per Roma. Con una strategia incentrata sul privilegio delle politiche attive, la Regione Lazio è impegnata a contrastare gli effetti delle principali crisi aziendali che si stanno succedendo sul territorio romano e regionale, come Alitalia e Almaviva. Per quanto riguarda Alitalia la Regione si è impegnata ad attivare un’interlocuzione con il Governo per salvaguardare l’occupazione e sostenere l’indotto con un programma di intervento di 3,5 milioni di euro per la realizzazione di investimenti produttivi delle aziende del settore dell’aeromobile. Per quanto riguarda Almaviva la Regione ha finanziato con 10 mln di euro un piano per la ricollocazione degli ex lavoratori Almaviva, che vede anche la collaborazione di Anpal.

E ancora:



Tirocini di lavoro- 20 milioni di euro in totale – 15 milioni la stima potenziale per Roma: apprendistato di I e III livello (1 milione di euro in totale – 0,7 milioni la stima potenziale per Roma); apprendistato di ii livello (1,6 milioni di euro in totale – 1,2 milioni la stima potenziale per Roma); sostegno al welfare aziendale (1 milione di euro in totale – 0,7 milioni la stima potenziale per Roma); tirocini di lavoro per persone disabili (6 milioni di euro in totale – 4,4 milioni la stima potenziale per Roma); contratto di ricollocazione generazioni (6 milioni di euro in totale – 4,4 milioni la stima potenziale per Roma)

Scuola, formazione e conoscenza - 326 milioni di euro per il Lazio, 257 milioni la stima potenziale per Roma. Lavori in 90 scuole di Roma (37,5 milioni di euro); il bando impiantistica sportiva (2 milioni di euro); ‘Torno Subito’ – 101 milioni di euro (78,2 milioni per ragazzi residenti nella capitale) per il programma della Regione Lazio dedicato ai giovani, dai 18 ai 35 anni, che finanzia di alta formazione e di esperienze in ambito lavorativo, in contesti internazionali e nazionali. Tanti, poi, gli interventi e gli  investimenti per la formazione finanziati con il Por Fse (41,8 milioni di euro in totale – 31 milioni la stima potenziale per Roma); e inoltre 131,7 milioni di euro investiti per la ricerca per il triennio 2016-2018: 100 milioni per Roma. Infine il bando ‘Fuoriclasse’, l’intervento per il potenziamento della didattica e il rafforzamento delle competenze tecnico scientifiche dei giovani studenti del Lazio - (2 milioni di euro in totale – 1,5 milioni la stima potenziale per Roma) e il piano potenziamento conoscenze dei giovani del Lazio - (4,1 milioni di euro in totale – 3 milioni la stima potenziale per Roma)

Nuove infrastrutture e trasporto pubblico – 989 milioni di euro 54 milioni per la mobilità sostenibile accordo di programma tra Regione Lazio e Roma capitale (settembre 2016): di questi, 14 milioni per tecnologie per la mobilità urbana di Roma (impianti semaforici intelligenti, varchi di accesso, etc; 20 milioni per i nodi di scambio dell’area metropolitana di Roma; 20 milioni per l’acquisto di nuovi autobus elettrici e a metano destinati a Roma. Poi 446 milioni su opere strategiche per il trasporto pubblico dal patto per lo sviluppo del Lazio sottoscritto col governo nazionale (maggio 2016), finanziato con il fondo di sviluppo e coesione 2014-2020 e già in fase di attuazione e monitoraggio. Inoltre le risorse investite, che passano da 0 a 240 milioni per il Tpl della Capitale.  Inoltre investiamo 1 milione per via della Scafa, punto nodale di tutta la viabilità della zona; 27 milioni per il nuovo Ponte della Scafa; 16 milioni per il raddoppio via Tiburtina;  78 milioni per il nodo nodo Pigneto e 99 milioni per prolungamento fino a Casal Monastero della metro b. Inoltre banda ultra larga: nell’ambito del piano complessivo regionale, che ammonta a 178 milioni della nuova programmazione, più 25 del vecchio ciclo, sono destinati alle aree a fallimento di mercato  di Roma circa 3milioni di euro. Infine i data center, un progetto del valore di 25 milioni di euro che saranno investiti interamente sul territorio comunale per la razionalizzazione di un unico data center conforme alle best practice più rilevanti e agli standard internazionali vigenti.

Qualità ambientale e lotta all’inquinamento – 117 milioni di euro. anche qui tante risorse e tanti provvedimenti: dal nuovo piano triennale per la raccolta differenziata – 58 milioni di euro per gli investimenti nella Regione, con una stima di 25 milioni di euro per Roma capitale e 14 milioni di euro per la città metropolitana; ad “aria pulita”,  almeno 5mln per combattere l’inquinamento a Roma. Alla fine del 2016 la Regione ha definito i criteri per l'assegnazione dei contributi ministeriali per la realizzazione di interventi di risanamento della qualità dell'aria, destinando 3,7 milioni all’area metropolitana di Roma, dei quali 3 milioni per Roma capitale. A queste risorse si aggiungeranno quelle destinate a incentivi per la rottamazione e la sostituzione di vecchi generatori di calore e per l’installazione di elettrofiltri per ridurre le emissioni. Almeno 1,3mln di queste risorse saranno destinate all’area di Roma. E ancora, 70,7 milioni per area metropolitana di Roma per quel che riguarda gli interventi per contrastare il dissesto idrogeologico, e l’operazione Tevere pulito, mettiamo a bando 2,1 milioni di euro in tre anni per la manutenzione. Questa è la prima volta che una tale programmazione di manutenzione ordinaria e straordinaria del Fiume Tevere viene messa in atto. L’operazione riguarda il tratto urbano della capitale compreso tra Castel Giubileo e l’Isola Tiberina.

Interventi per il più grande comune agricolo d’Europa – 71 milioni di euro  Roma ha circa 52.000 ha di superficie agricola che rappresenta il 30% dell’intero territorio comunale. Il primo obiettivo e conservare le fasce verdi con il contributo di attività economiche efficienti. Dalla valorizzazione dell’agricoltura sociale e dei servizi alla persona al sostegno all’avvio di start-up e di primo insediamento per giovani agricoltori, dal supporto agli investimenti aziendali e alla conversione verso metodi di produzione sostenibile e biologica al sostegno all’agricoltura di prossimità, in particolare alla filiera del fresco (latte, ortofrutta e carni). E poi l’agricoltura nei parchi e 71 milioni di progetti per Roma nel  Psr 2014-2020.

Qualità urbana e nuovi spazi per i cittadini – 47 milioni di euro dal programma di recupero urbano sull’area Acilia-Dragona – 10 milioni di euro, alla riqualificazione Corviale - 25 milioni di euro. 

E ancora 2 milioni per l’Ex Gil di Trastevere, 10 milioni  per la riqualificazione del S. Maria della Pietà e il bando assegnazione villa Casamonica alla Romanina assegnato dall’agenzia nazionale dei beni confiscati alla Regione Lazio.

Incremento dell’offerta culturale – 21 milioni di euro per il Lazio, 16 milioni la stima potenziale per Roma: dal fondo di 1,2 milioni di euro nell’ambito del progetto “Atelier A,B,C per il Museo Abitato - Mercati di Traiano, per incentivare la crescita di attività imprenditoriali e artigianali in ambito culturale; ai 15 milioni per creatività, cinema, turismo e cultura . E poi ancora ‘Lazio Cinema International 2016’, ‘Fondo Cinema del Lazio’ (bilancio regionale) e ‘Fondo Rotativo Cinema’. poi, ovviamente, il sostegno a festival e iniziative culturali la Regione sostiene le principali manifestazioni culturali di Roma.

La nuova sanità – 530 milioni di euro. oltre 220 mln di investimenti sull’edilizia sanitaria grazie allo sblocco delle risorse ex art. 20. Gli investimenti in edilizia sanitaria e ammodernamento tecnologico finanziati dalle risorse statali relative al terzo stralcio ex art. 20, cofinanziate da risorse regionali, garantiranno nella sola area metropolitana di Roma capitale:
  • 98 milioni di euro per interventi nella sanità territoriale
  • 124,6 milioni di euro per il completamento e l’ammodernamento dei grandi nodi ospedalieri:
  • 25 milioni di euro per l’Ospedale dei Castelli
  • 12,2 milioni per il San Giovanni
  • 10,1 milioni di euro per il San Camillo
  • 55,2 milioni di euro per il policlinico umberto i
  • 2,4 milioni di euro per il Policlinico di Tor Vergata
  • 4,2 milioni di euro per lo Spallanzani
  • 8 milioni di euro per il Sant’Andrea
  • 7,5 milioni di euro per l’Ifo
  • Policlinico Umberto I: lavori per totali 231 mln 176 milioni di euro stanziati con l’articolo 71 della legge 448/98 sul policlinico umberto i, a cui si aggiungono i 55,2mln per il terzo stralcio ex art. 20
  • Nuovo Ospedale Castelli: lavori per totali 145 milioni
  • Entro quest’anno apriranno altre nove Case della Salute a Roma: nei quartieri di Labaro, Tuscolano, Tiburtino, Prenestino, Trastevere e nell’area metropolitana: ad Anzio, Palombara Sabina, Rignano Flaminio e Palidoro
  • ammodernamento tecnologico: 7 milioni di euro per nuovi investimenti in tecnologie per le Asl e aziende ospedaliere di Roma
  • prevenzione oncologica: 3 milioni per i programmi di screening oncologici nella città di Roma
  • consultori familiari: 2 milioni di euro per il potenziamento della rete dei consultori Romani
Interventi per l’inclusione sociale– 35,6 milioni di euro. Nel 2017 la Regione impegna risorse a favore di Roma Capitale per sostenere le politiche di inclusione sociale. Le principali azioni saranno:

misure per la famiglia e l’infanzia (7,9 milioni di euro)

- 5,2 milioni per asili nido;

- 1,1 milioni per l’affidamento famigliare;

- 0,4 milioni per la rete dei centri famiglia

- 1,2 milioni per l'incremento delle rette delle comunità per minori

 misure per gli anziani e la non autosufficienza (16,9 milioni di euro)

- 16,5 milioni per la compartecipazione Rsa

- 0,4 milioni per l’Alzheimer

 disabilità (3,1 milioni di euro)

- 0,1 milioni per la vita indipendente

- 3 milioni per la compartecipazione alle strutture di riabilitazione in mantenimento per la disabilità;

 disagio psichico (7,7 milioni di euro)

- 1,7 milioni compartecipazione rette per strutture socioriabilitative

- 6 milioni per i progetti di inclusione

Un grande progetto per la rinascita del Forlanini: 250 milioni di euro per la città pubblica e dei servizi: investimenti pubblici per il Forlanini - 250mln partito il bando per la concessione di una parte del plesso esterno per gli eventi dell’estate Romana.