Sei in: Home \ sala stampa \ dettaglio notizia

  

  

AGROALIMENTARE: 6 NUOVI BANDI PER LE IMPRESE AGRICOLE DEL LAZIO

bandi agricoltura

I prodotti agroalimentari del Lazio sono prodotti di eccellenza, richiesti in Italia e nel mondo. E non lo diciamo noi ma lo dicono i fatti: le esportazioni aumentano, così come i posti di lavoro. Lanciamo 6 nuovi bandi da oltre 20 milioni di euro. E non è l’unica novità: in questi giorni in cui si parla tanto di prevenzione investiamo circa 2 milioni di euro di fondi europei per la gestione corretta dell’acqua nelle aziende agricole, la manutenzione delle risorse idriche ed altre misure per prevenire i danni da eventi climatici avversi

26/07/2017 - Presentati oggi al Casale Museo del Parco di Torre Fiscale, Parco regionale dell'Appia Antica, i 6 bandi per oltre 22 milioni di euro del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020. Prosegue l’impegno della Regione per sostenere il settore agroalimentare e supportare in modo concreto a operatori e imprese costruendo un sistema solido e favorendo il più possibile un rapporto virtuoso tra uomo e ambiente.
  • 17 i bandi aperti fino ad oggi. Con i bandi di oggi, i numeri del PSR Lazio 2014-2020 sono: 17 bandi aperti per un totale di oltre 172 milioni e 700mila euro di risorse stanziate; a cui vanno aggiunti i gli oltre 72 milioni di euro di risorse per il finanziamento delle graduatorie di ammissibilità.
  • presentato oggi un pacchetto di 6 bandi per 23 mln di euro: si chiama  “agricoltura in comune”  e punta a creare le condizioni migliori per potenziare la redditività delle aziende agricole e la competitività dell’agricoltura in tutte le sue forme.
  • quasi 2mln per la prevenzione degli eventi climatici avversi. La Regione ha stanziato quasi 2mln di euro di fondi europei per la gestione dell’acqua nelle aziende agricole, alla manutenzione delle risorse idriche, al sistema degli invasi ed altre misure di prevenzione di danni da eventi climatici avversi. Risorse che saranno affidate attraverso bando pubblico a comuni, enti pubblici e aziende agricole.
Più valore all’agricoltura, settore che crea sviluppo e lavoro.  Il programma di sviluppo rurale è il principale strumento operativo di programmazione e finanziamento per gli interventi nel settore agricolo, forestale e rurale sul territorio regionale. Per il periodo 2014-2020 sono stati stabiliti tre obiettivi strategici: il miglioramento della competitività dell’agricoltura; la gestione sostenibile delle risorse naturali e l’azione per il clima; uno sviluppo territoriale equilibrato per le zone rurali. Tra risorse regionali ed europee, lo stanziamento complessivo  è pari a circa 780 milioni.

"Entra nel vivo anche la programmazione del Psr, cioè per l'agricoltura. Tra risorse regionali ed europee, parliamo di 244 milioni di euro di bandi e risorse dedicate, con un'anima, quella della valorizzazione della multifunzionalità e quindi agrinido, agricoltura sociale, valorizzazione degli agriturismi, e quindi una difesa del territorio che passa per una sua valorizzazione" – parole del presidente, Nicola Zingaretti, che ha aggiunto:  e poi, prevenzione.  Misure come il risparmio idrico in agricoltura, penso alla manutenzione del territorio e alla viabilità rurale, che permette la fruizione delle campagne. Tutti temi che quando ci sono dei disastri e delle emergenze, poi si dice 'ci si poteva pensare prima’. Ecco questa è una delle occasione nelle quali noi diciamo che stiamo investendo nella prevenzione e nella valorizzazione delle nostre terre”- ha detto ancora Zingaretti.

“Oltre 22 milioni di euro destinati soprattutto alle amministrazioni comunali, con l'obiettivo di migliorare l'assetto del territorio. Si parla molto di prevenzione, queste sono risorse fresche che arrivano in un momento particolarmente critico per il nostro territorio”- così Carlo Hausmann, assessore all'Agricoltura, Caccia e Pesca.