Sei in: Home \ sala stampa \ dettaglio notizia

  

  

COMUNITÀ SOLIDALI: OLTRE 1,9 MLN PER PROGETTI DI INCLUSIONE SOCIALE

sociale

Contributi da un minimo di 20mila euro a un massimo di 50mila euro a favore delle organizzazioni di volontariato e delle associazioni di promozione sociale del Lazio. Le proposte progettuali dovranno pervenire entro le ore 12 di lunedì 1° ottobre 2018. Il bando è pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio e ed è disponibile sul sito istituzionale

23/08/2018 - Sociale, oltre 1,9 milioni di euro a favore delle organizzazioni di volontariato e delle associazioni di promozione sociale del Lazio con il nuovo avviso pubblico “Comunità solidali”. Le risorse messe a bando saranno suddivise in ambiti territoriali coincidenti con le Asl.

Ecco gli obiettivi del bando: individuati nell’ambito dell’Accordo di Programma tra Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali e Regione Lazio, consistono nell’implementazione delle reti territoriali del Terzo settore, nell’emersione dei fabbisogni dei singoli territori nonché delle cosiddette best practice, ovvero le esperienze che hanno ottenuto risultati eccellenti, anche in termini di innovazione sociale.                                                                                                   

Contributi da un minimo di 20mila euro a un massimo di 50mila euro. Le proposte progettuali dovranno pervenire entro le ore 12 di lunedì 1° ottobre 2018. Il bando è pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio e ed è disponibile sul sito istituzionale. 

Per tutte le altre info e la modulistica vai qui

 

“Con questo avviso vogliamo garantire alle organizzazioni di volontariato e alle associazioni di promozione sociale la possibilità di realizzare progetti utili per i cittadini più vulnerabili del Lazio –così Alessandra Troncarelli, spiega l’assessore alle Politiche sociali, Welfare ed Enti locali, che ha aggiunto: lo scopo della Regione è lavorare per offrire risposte più puntuali alle esigenze della popolazione maggiormente fragile, valorizzando il Terzo settore, visto il ruolo di sussidiarietà che svolge nell’ambito delle attività di utilità sociale e di interesse generale”.