Sei in: Home \ sala stampa \ dettaglio notizia

  

  

CINEMA: PRESENTATO OGGI IL NUOVO TRIENNIO FORMATIVO DELLA SCUOLA VOLONTE’

Foto_scuola_volontè

Presentato oggi al WeGil il Triennio formativo 2019/22 della Scuola d'Arte Cinematografica “Gian Maria Volonté”, il Centro di alta formazione della Regione Lazio dedicato alle professioni del cinema. La Scuola è nata nel 2011 e rappresenta oggi un polo formativo pubblico d’eccellenza. Undici gli indirizzi professionali: Regia; Sceneggiatura; Organizzazione della produzione; Recitazione; Direzione della fotografia; Scenografia; Costume cinematografico; Ripresa del suono; Montaggio del suono; Montaggio della scena; Vfx Design

05/04/2019 - Presentato oggi al WeGil il Triennio formativo 2019/22 della Scuola d'Arte Cinematografica “Gian Maria Volonté”, il Centro di alta formazione della Regione Lazio dedicato alle professioni del cinema. 

La Scuola è nata nel 2011 e rappresenta oggi un polo formativo pubblico d’eccellenza. Undici gli indirizzi professionali: Regia; Sceneggiatura; Organizzazione della produzione; Recitazione; Direzione della fotografia; Scenografia; Costume cinematografico; Ripresa del suono; Montaggio del suono; Montaggio della scena; Vfx Design.

La Scuola si avvale di un Comitato tecnico-scientifico presieduto dall’attore Valerio Mastandrea e della Direzione artistica del regista Daniele Vicari, nonché di importanti e affermati professionisti del cinema che curano la progettazione e conduzione dei corsi.

Una delle novità più importanti del Triennio 2019/22 è che il cinema documentario e di sperimentazione sarà introdotto nella programmazione didattica di tutte le aree professionali, senza creare un corso specifico ma anzi incoraggiando negli allievi-e l'acquisizione di strumenti che li mettano in condizione di affrontare le diverse forme di cinema, anche valorizzando eventuali contaminazioni.

L’altra novità è che la Scuola Volonté amplierà i suoi spazi, grazie ad un nuova sede all'interno di WeGil, resa disponibile dalla Regione Lazio: le sue attività potranno così inserirsi in un importante contesto culturale e creativo, con opportunità di collaborazioni e sinergie promettenti. Da segnalare, infine, anche il fatto che con il prossimo triennio la Scuola Volonté avrà una governance interamente riconducibile alla Regione Lazio: il soggetto attuatore del progetto formativo sarà infatti la società regionale LazioCrea.

Vai qui per il bando.

“La forza della cultura nasce dal disseminare nel luogo urbano luoghi di cultura Da qui nasce l'impegno sulla Volonté, dentro una strategia per dare forza, dentro lo spazio urbano della metropoli, a tanti luoghi in cui ci si dedica a talenti che spesso non incontrano l'opportunità –parole del presidente, Nicola Zingaretti, che ha aggiunto: noi abbiamo una città dove non mancano i talenti, quello che manca è una rete di luoghi nei quali questa forza espressiva viene raccolta, stimolata e aiutata. 

“La scuola Volonté è un fiore all’occhiello della nostra amministrazione. Un progetto che viene da lontano, e a cui a dare un contributo straordinario è stato il grande Ettore Scola. – così il vicepresidente e assessore alla formazione, Massimiliano Smeriglio, che ha aggiunto:  questa scuola rappresenta una delle opportunità che la Regione ha predisposto per la formazione dei nostri giovani, in un ambito, quello cinematografico, che è un asset strategico per Roma e il Lazio”.