Sei in: Home \ sala stampa \ dettaglio notizia

  

  

GIOVANI: ENTRO 2020 12 NUOVI OSTELLI E 10 SPAZI PER ANIMAZIONE CULTURALE

mappa_ostelli

Itinerario Giovani è il progetto da 5,7 milioni di euro lanciato dalla Regione Lazio per sostenere i territori attraverso la valorizzazione di beni pubblici: porterà complessivamente alla realizzazione di 21 nuovi spazi: 11 ostelli e 10 siti di animazione culturale per stimolare la creatività e l’aggregazione giovanile.  I progetti saranno curati da ragazze e ragazzi under 35 che avranno il compito di riattivare i luoghi, attrarre flussi esterni e coinvolgere le comunità giovanili locali

19/09/2019 - Nuovi spazi per l’ospitalità, la cultura e per la promozione di iniziative turistiche: entro il 2020 la Regione Lazio avrà 12 nuovi ostelli: uno a Roma presso l’ex ospedale Santa Maria della Pietà che sarà in grado di ospitare fino a 138 persone e 11 diffusi sul territorio grazie al progetto “Itinerario Giovani” finanziato con fondi delle Politiche Giovanili e della Presidenza del Consiglio dei Ministri con i quali saranno anche realizzati 10 nuovi spazi per l’animazione culturale.

“Itinerario Giovani” è il progetto da 5,7 milioni di euro lanciato dalla Regione Lazio per sostenere i territori attraverso la valorizzazione di beni pubblici: palazzi, uffici, scuole, caserme, stazioni, luoghi di culto non utilizzati se non addirittura abbandonati. Porterà complessivamente alla realizzazione di 21 nuovi spazi: 11 ostelli e 10 siti di animazione culturale per stimolare la creatività e l’aggregazione giovanile. La realizzazione dei progetti, inoltre, sarà gestita da organizzazioni formate da ragazze e ragazzi under 35 che avranno il compito di riattivare i luoghi, attrarre flussi esterni e coinvolgere le comunità giovanili locali.

Gli ostelli, quindi, non saranno solo nuovi luoghi adibiti all’accoglienza, ma anche realtà multifunzionali destinate alla ricezione turistica e alla promozione culturale con l’ideazione di eventi e attività, percorsi turistico-naturali che valorizzino le risorse paesaggistiche, storico-archeologiche e i prodotti locali del territorio regionale. 

“Siamo partiti dall’esperienza pilota del Castello di Santa Severa che abbiamo riqualificato e reso accessibile a tutti grazie a un complesso museale e a un ostello dai prezzi contenuti in grado di ospitare fino a 42 persone – dichiara il presidente, Nicola Zingaretti. La prossima tappa sarà l’apertura entro l’anno di un ostello a Roma, presso l’ex ospedale Santa Maria della Pietà ed entro il 2020 di 11 nuovi ostelli diffusi sul territorio che offriranno non solo servizi ricettivi ma anche attività di promozione culturale e territoriale con il coinvolgimento delle organizzazioni giovanili. Con questo investimento vogliamo rendere il Lazio un luogo sempre più attrattivo dal punto di vista turistico e culturale incentivando azioni di partecipazione sociale dei giovani, coinvolgendoli nella definizione e nell’animazione degli itinerari, e rendendoli attori primari della valorizzazione del territorio in cui vivono. Dobbiamo dare spazio alle nuove generazioni, permettendo ai ragazzi di rimanere a vivere nei luoghi in cui sono nati, disincentivando a ogni costo la loro fuga. La creazione di questo progetto punta a rinsaldare i valori delle comunità e a creare occupazione ed economia”- ha aggiunto Zingaretti”.

Gli 11 nuovi ostelli saranno realizzati entro il 2020, ogni progetto riceverà un finanziamento che coprirà per il 50% i lavori di ristrutturazione e allestimento e per il 50% le attività di promozione nella fase di lancio. I nuovi ostelli si trovano in tutte e 4 le province del Lazio:

PROVINCIA DI VITERBO       

Comune di Caprarola: OSTELLO FARNESE

Il progetto, interamente dedicato ai giovani, prevede la realizzazione di un Ostello presso le ex scuderie di palazzo Farnese, situate lungo la via Francigena. Sono previsti interventi di ammodernamento e adeguamento delle stanze e della struttura e la realizzazione di attività di animazione rivolte e realizzate dai giovani under 35.

Comune di Acquapendente: CASALE PODERNOVO

Il progetto prevede il recupero del casale Podernovo costruito negli anni ’50, situato nei pressi della frazione Torre Alfina e inserito all’interno della Riserva Naturale Monte Rufeno, che fa parte del sistema dei Parchi della Regione Lazio. Il progetto prevede la realizzazione di attività sportive, culturali e ricreative, in particolare Campi scuola volti all’aggregazione giovanile e a far conoscere il territorio e la Riserva.


PROVINCIA DI FROSINONE


Comune di Arpino: OSTELLO DI SAN LORENZO

Il progetto prevede la realizzazione di un ostello presso il complesso monumentale del Convento di San Lorenzo fondato dai frati Minori Cappuccini nel 1560. Sono previsti interventi di adeguamento della struttura alle nuove esigenze di accoglienza e la realizzazione di attività naturalistiche, spirituali, ricreative e sociali.

Comune di Anagni: OSTELLO DI ANAGNI

Il progetto rivolto ai giovani prevede la messa in funzione di un Ostello all’interno del Centro Polifunzionale di Anagni. Verranno realizzate conferenze, ripetizioni e corsi di recupero estivo, corsi di giornalismo. Di fumetto, di scrittura creativa, mostre d’arte e attività per bambini.

Comune di Trevi nel Lazio: OSTELLO COLLE MORDANI SUI MONTI SIMBRUINI

Il progetto prevede i lavori per il completamento e risanamento del complesso edilizio "Colle Mordani", struttura situata all’interno del Parco Regionale dei Monti Simbruini, e l’adeguamento delle strutture per il soggiorno ed il pernottamento e la realizzazione di attività di animazione rivolte ai giovani turisti. Attualmente la struttura è parzialmente adibita a Centro Studi Internazionale con all’interno una “Scuola Appenninica della Filosofia Vivente”. L’idea progettuale intende valorizzare e promuovere il luogo attraverso corsi di formazione, percorsi naturalistici e promozione dei prodotti dell’eno-gastronomia locale.


PROVINCIA DI LATINA


Comune di Itri _Parco dei Monti Aurunci OSTELLO "VILLA IACCARINI"

Il progetto intende realizzare presso “Villa Iaccarini” un Eco-Ostello dove poter svolgere anche attività culturali, ricreative, sportive, ambientali, artistiche, artigianali, didattiche, formative e turistiche di potenziale interesse per i giovani turisti e la comunità giovanile del comprensorio del Parco dei Monti Aurunci.

Villa Iaccarini sorge all'interno di un'area boschiva di grande interesse naturalistico, ai margini della località San Nicola nel Comune di Itri (FR). Il bene è stato già oggetto di lavori di recupero effettuati dal Parco dei Monti Aurunci attraverso una serie di interventi strutturali e di consolidamento.

Ipab SS Annunziata di Gaeta: OSTELLO DELLA GIOVENTÙ DI GAETA

Il progetto prevede la creazione di un ostello della gioventù e l’affido delle attività di animazione ad associazioni giovanili che già operano sul territorio. L’immobile è un edificio di proprietà della Ipab all’interno del quale realizzare l’Ostello dove ospitare i giovani e avvicinare il mondo giovanile alla bellezza culturale e all’arte che Gaeta e tutto il comprensorio del sud pontino e della Provincia di Latina offrono alla collettività. Al’interno sarà presente una biblioteca e i gestori organizzeranno visite turistiche, passeggiate naturalistiche e attività culturali.

Comune di Bassiano: OSTELLO EX CASERMA

L’Ostello sarà realizzato all’interno dell’ex caserma che verrà opportunamente rifunzionalizzata per l‘accoglienza. Verranno inoltre realizzate attività di animazione gestite e rivolte ai giovani della comunità locale e ai turisti. Verranno proposte attività sportive alla scoperta del territorio come corsi di canoa sul fiume Cavata e sul lago di Paola, parapendio e escursioni naturalistiche, ma anche eventi culturali come corsi di teatro e di musica.

Comune di Pontinia: OSTELLO EX ALBERGO PONTINO

Il progetto prevede il recupero della struttura ex Albergo Pontino, struttura edificata all’inizio del XX secolo dall’Ingegnere Angiolo Mazzoni, lo stesso che in quel periodo progettò le stazioni ferroviarie di Latina e Cisterna di Latina, che oggi è in stato di abbandono. L’edificio diventerà un Ostello e potrà al contempo ospitare attività culturali, di formazione e di promozione del territorio naturalistico.


PROVINCIA DI RIETI


Comune di Configni: OSTELLO DI CONFIGNI

L’Ostello sarà realizzato all’interno di uno stabile posto nella piazza centrale del borgo medievale di Configni, oggetto negli anni passati di un intervento di recupero non ultimato. La struttura sarà recuperata e adeguata alle esigenze dell’accoglienza. Oltre ad essere uno spazio idoneo ad ospitare turisti e visitatori, sarà anche un punto di gestione di una “residenza diffusa” che valorizzi le case private sfitte e le altre strutture ricettive del territorio. L’ostello sarà anche luogo di aggregazione giovanile grazie al progetto di animazione che prevede manifestazioni culturali, eventi, festival e feste legate alla “tipicità”, con l’obiettivo di potenziare l’offerta turistica.        
Comune di Rivodutri: OSTELLO DEL CAMMINO DI FRANCESCO

L’immobile si trova nel centro storico di Rivodutri e consiste nel vecchio asilo, oggi non più utilizzato. L’edificio è in buone condizioni strutturali e necessita di sole opere di adattamento e manutenzione. Il progetto si rivolge ad un target di turisti giovani (under 35) che transitato nel territorio: dai pellegrini che compiono il Cammino di Francesco, ad appassionati camminatori, da gruppi di giovani che orbitano nell’ambito diocesano a famiglie e turisti che scelgono la provincia di Rieti come meta per visite storiche e culturali. Si prevedono dunque attività di animazione rivolte ad un pubblico targhettizzato al fine di rendere l’intervento artistico e culturale il più efficace possibile.         

Questi, invece, sono i comuni che ospiteranno i 10 Centri che ospiteranno progetti dedicati alla creatività e all’aggregazione giovanile: Cassino (FR), Roccasecca dei volsci - Prossedi – Maenza (LT), Latina, Riserva naturale regionale Nazzano Tevere- Farfa (RI), Rieti, Parco naturale Bracciano-Martignano (Roma), Zagarolo (Roma), Vasanello (VT), Bagnoregio (VT) e Ronciglione (VT).