Sei in: Home \ sala stampa \ dettaglio notizia

  

  

REGIONE LAZIO: PROROGA CHIUSURA DI ALCUNE SEDI DI ROMA - COMUNICATO PER I DIPENDENTI

10/03/2020 - Si comunica che, in attuazione della decisione adottata dalla Giunta regionale in data odierna recante “Misure organizzative per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 nelle sedi regionali. Atto di indirizzo”, per consentire il completamento delle operazioni di sanificazione già avviate da parte delle ditte specializzate incaricate, la sede regionale di via Cristoforo Colombo 212, pal. A, B e C, nonché le sedi degli uffici regionali di via del Serafico 107 e 127, Via del Giorgione 129, via del Tintoretto 432, via Capitan Bavastro 108 rimarranno chiuse fino al 15 marzo p.v. compreso.

Stante l’attuale situazione conseguente all'emergenza epidemiologica da COVID-19 e visto il DPCM del 9 marzo 2020, prosegue l’attivazione dello Smart working secondo modalità ulteriormente semplificate per favorire  la massima applicazione del lavoro agile, ove possibile per tutti i giorni della settimana, a tutti i dipendenti in possesso di un computer personale e una connessione internet. Con apposita circolare saranno indicate le suddette modalità semplificate.

Per il supporto tecnico all'utilizzo degli strumenti informatici per la gestione del lavoro in modalità agile - Smart working (quali ad esempio: extranet, posta elettronica in mobilità, accesso vpn, ...) è possibile contattare il supporto tecnico inviando una mail ai seguenti indirizzi:

contactcenter@laziocrea.it 

claudio.latini@laziocrea.it

angelo.iovino@laziocrea.it

gferrara@regione.lazio.it

acorbelli@regione.lazio.it

indicando in oggetto: Supporto tecnico smart working.

Resta fermo che, come già precisato nel comunicato dell’8 marzo, i dipendenti che non possiedono un pc personale dovranno fruire di ferie, congedi o permessi secondo quanto previsto dall'attuale disciplina contrattuale, salvo diversa decisione che verrà adottata dalle autorità nazionali competenti.

L'attivazione dello smart working, vale per tutte le sedi regionali, con le medesime modalità.