Sei in: Home \ sala stampa \ dettaglio notizia

  

  

SCUOLA: ACCORDO CON ANCI LAZIO PER EDUCAZIONE AMBIENTALE A DISTANZA

Sottoscritto questa mattina un protocollo d’intesa tra la Regione e l’Anci Lazio per la realizzazione della piattaforma didattica ‘Green Learnig 360°’, con l’obiettivo di promuovere attività di supporto all’educazione ambientale nelle scuole di ogni ordine e grado del Lazio, all’interno di un nuovo percorso di cittadinanza attiva, in aula e a distanza, sulla corretta gestione del ciclo dei rifiuti

16/06/2020 - Sottoscritto questa mattina un protocollo d’intesa tra la Regione e l’Anci Lazio per la realizzazione della piattaforma didattica ‘Green Learnig 360°’, con l’obiettivo di promuovere attività di supporto all’educazione ambientale nelle scuole di ogni ordine e grado del Lazio, all’interno di un nuovo percorso di cittadinanza attiva, in aula e a distanza, sulla corretta gestione del ciclo dei rifiuti.

In particolare, questo accordo punta allo sviluppo di una collaborazione tra Regione e Anci Lazio per affiancare le istituzioni scolastiche nel processo di cambiamento delle modalità di svolgimento della didattica, mediante l’utilizzo di tecnologie che consentano di illustrare in un unico strumento l’intera filiera della gestione dei rifiuti, sfruttando la realtà virtuale per esplorarla. La piattaforma “Green Learning 360°” prevede, infatti, anche il tour virtuale “Waste Travel”: uno strumento composto da immagini a 360° navigabili intuitivamente, che permette agli studenti di compiere una visita interattiva grazie alla resa grafica e alla qualità delle immagini HD.

Il progetto ha una durata triennale con un investimento regionale di circa 70.000 euro. Ogni istituto scolastico riceverà uno o due account, per un totale complessivo di massimo 1.500 account giornalieri, ciascuno con propria username e password.

“In questa fase di emergenza sanitaria è importante sostenere le varie modalità di apprendimento scolastico, mettendo a disposizione delle scuole gli strumenti tecnologici necessari per svolgere anche percorsi interattivi di didattica a distanza, con un’attenzione specifica all’educazione ambientale e alla sensibilizzazione sulla corretta gestione del ciclo dei rifiuti”, ha dichiarato Massimiliano Valeriani, assessore al Ciclo dei Rifiuti.