Sei in: Home \ sala stampa \ dettaglio notizia

  

  

URBANISTICA: VA AVANTI IL PERCORSO DELLA NUOVA LEGGE

Dopo 16 anni di attesa il Lazio avrà una nuova legge sull’urbanistica. L’obiettivo è creare una relazione virtuosa tra edilizia e paesaggio. Stop all’aggressione di suolo; via a un’idea di sviluppo basata sul rispetto del territorio, sulla capacità di produrre lavoro ed economie puntando su innovazione e sostenibilità

18/12/2015 - Un passo avanti per portare a compimento il percorso della nuova legge sull’urbanistica, che era attesa da 16 anni: la Giunta ha acquisito la memoria della commissione. Si tratta di un testo fortemente innovativo che sarà sottoposto a tutti gli attori in campo, e che successivamente passerà alla commissione competente e al Consiglio regionale per la definitiva approvazione. Per sei mesi sarà online un sito dedicato per raccogliere indicazioni e favorire un confronto aperto e trasparente con tutte le forze in campo su una materia così delicata.

 
Regione Lazio: verso il nuovo testo unico per l'urbanistica from RegioneLazio

Dopo 16 anni di attesa, il Lazio avrà una nuova legge sull’urbanistica.
Parte una nuova fase di governo del territorio. L’obiettivo è quello di creare una relazione virtuosa tra edilizia e paesaggio. Stop all’aggressione di suolo; via a un’idea di sviluppo basata sul rispetto del territorio, sulla capacità di produrre lavoro ed economie puntando su innovazione e sostenibilità.

Ecco i principi-cardine della nuova legge:

Più semplicità, per ridurre arbitrio e abusi. Semplificare è un dovere verso imprese e cittadini ma significa anche tutelare il territorio e la qualità urbana, perché spesso è proprio nell’incertezza della legge che si genera l’abuso il nuovo testo riunisce 66 diverse leggi, spesso ridondanti concorrenti e disconnesse fra loro, che generano solo confusione e ritardi nell’iter delle procedure.

Governare la pianificazione urbanistica e territoriale la nuova legge urbanistica è indispensabile per rilanciare e rendere efficace la pianificazione urbanistica e territoriale e i programmi di attuazione necessari a migliorare il territorio.

Stop al consumo di suolo. L’obiettivo è quello di produrre valori collettivi: rigenerare, migliorare la qualità urbana attraverso premialità e compensazioni.

Più autonomia per Roma riconoscendo alla capitale d’Italia il suo ruolo straordinario, così come sancito nell’art. 114 della costituzione. Il tutto avverrà snellendo il rapporto con altri enti, a partire dalla Regione, per l’approvazione delle procedure urbanistiche.

Tutela e sviluppo delle aree agricole: quella lanciata dalla Regione è una grande sfida sulla valorizzazione delle aree naturali e agricole. Non in un’ottica di conservazione, ma di sviluppo.

"Dopo sedici anni il Lazio avrà una nuova legge quadro sull'urbanistica. La precedente e' del 99. Il testo è stato preparato da una commissione e approvato dalla giunta e ora si apre il percorso di ascolto sui territori. Vorremmo portare in Consiglio nel 2016 una legge moderna" – è il commento del presidente, Nicola Zingaretti, che ha aggiunto: la prima grande novità è che si cancellano, si abrogano o confluiscono in un unico testo unico ben 66 leggi: questa è la concretizzazione di quello che vuol dire lotta alla burocrazia, che spesso è citato come il problema ma sulla quale si riesce a fare poco".

“Ora è importante avviare questa consultazione aperta a tutti, a forze della cultura, dell'università, agli imprenditori, alle associazioni e alle forze ambientaliste, poggiando sui contributi di maggioranza e opposizione, e sperando per fine febbraio-inizio di marzo di avere una proposta"- lo ha detto Michele Civita, assessore alle Politiche del Territorio, della Mobilità e dei Rifiuti.