Sei in: Home \ sala stampa \ dettaglio notizia

  

  

SPORT: PREMIATO IL NEO CAMPIONE DEL MONDO DI BOXE DE CAROLIS

premio_box

Un bel risultato e una bella storia di sport e condivisione. La palestra in cui si allenano questi atleti è nata nel 2004 dall’ azione di recupero di uno spazio inutilizzato e fatiscente che ormai è un vero e proprio punto di riferimento della boxe a livello nazionale

19/01/2016 - Premiati gli atleti della palestra “Team Boxe Roma XI” della Montagnola.  Un bel risultato e una bella storia di sport e condivisione. La palestra in cui si allenano questi atleti è nata nel 2004 dall’ azione di recupero di uno spazio inutilizzato e fatiscente e negli anni oltre a essere diventata un luogo di aggregazione per ragazzi si è trasformata anche in un vero e proprio punto di riferimento della boxe a livello nazionale.

Ecco i nomi degli atleti che abbiamo premiato oggi:

Giovanni De Carolis , neo campione del mondo categoria super medi di boxe WBA con la vittoria per KO tecnico sul pugile tedesco Vincent Feigenbutz dello scorso 9 gennaio.

Alessandro Mazzali, campione italiano universitario cat. welter

Gabriele Minardi, campione italiano universitario cat. super welter

Alessandro D’Amore (campione italiano junior cat. welter)

Mattia Faraoni (campione italiano assoluto cat. massimo)

“La boxe è uno sport bello che crea campioni. Lo conferma la vittoria di Giovanni De Carolis, neo campione del mondo categoria Super Medi di boxe Wba – lo ha detto il presidente, Nicola Zingaretti, che ha aggiunto: speriamo di poter vincere la sfida per ospitare la difesa del titolo mondiale a Roma. Sarebbe una grandissima occasione per la città perché vuole essere una città olimpica. Sarebbe anche un modo di mostrare quanto lo sport sia importante all'interno di grandi eventi, figlio di una passione che dura 365 giorni l'anno e dà a tanti giovani la possibilità di socializzare e di essere migliori"- ha detto ancora Zingaretti.

“Per noi oggi è un onore e fonte di commozione. Oggi rendiamo omaggio al campione, è un fatto straordinario, è il 35° italiano a vincere un titolo simile. Ma rendiamo omaggio anche a una storia collettiva- è il commento del vicepresidente e Assessore Formazione, Ricerca, Scuola e università, Massimiliano Smeriglio, che ha aggiunto: a volte l'amministrazione pubblica fa cose giuste a favore di persone che dedicano una vita a fare del bene a tutti. Noi siamo a disposizione per il prossimo 'miracolo', la difesa del titolo a Roma”.